×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 88

Scafati: revocato il nuovo energy manager

30 Settembre 2015 Author :  

Il Sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, ha revocato per decreto la recente nomina a dirigente del settore " Conservazione ed uso razionale dell'energia " dell'ingegnere Paolo Guadagno. Che il settore energia, istituito ad agosto, come agostana ne  fu anche la ricerca di un responsabile, non fosse nato sotto i migliori auspici era noto da tempo , infatti erano già tante le polemiche politiche in merito all'istituzione di questo settore soprattutto da parte del presidente del consiglio comunale Pasquale Coppola.  La ricerca di un dirigente per questo settore era avvenuta in seguito ad una selezione pubblica a cui era seguita una  scelta di natura discrezionale da parte del sindaco .  Tanti i professionisti che avevano presentato al sindaco il proprio curriculum ma la scelta era  caduta sull'ingegnere Paolo Guadagno di Pagani . L'ingegnere Guadagno vantava una lunga esperienza amministrativa nel comune di Vico Equense , incarico da cui l'ingegnere di Pagani era stato sollevato nel marzo 2014 per disposizione del responsabile della trasparenza e dell'anticorruzione di Vico . L'ingegnere Guadagno non avrebbe nemmeno avuto il tempo di firmare il contratto che il primo atto  firmato fu la proposta, accettata , di acquisto di nuove luminarie per un importo di circa 100mila euro , atto immediatamente contestato dalle opposizioni perché ritenuto uno spreco. La revoca è arrivata a sorpresa ,  in un comunicato stampa diffuso dal Comune, il sindaco Aliberti dichiarava a proposito  "Dopo la nomina dell'ing Guadagno  , scelto per il suo ricco curriculum, sono emerse dalla stampa notizie relative ad una presunta rimozione da un altro ente pubblico , notizie a noi non comunicate " , quindi sarebbero  bastate presunte notizie per far saltare la nomina di un dirigente, " pertanto,a garanzia di tutti e dello stesso professionista " conclude il sindaco nel comunicato " nelle more è stato chiesto all'ing Fienga la disponibilità, ad interim , ad accettare l'incarico" , la guida del  settore energia sarà a costo zero infatti  l' ing  Nicola Fienga, è già organico all'ente quindi non ci saranno maggiori costi per le casse comunali . Quindi i motivi sarebbero riconducibili al provvedimento adottato nel marzo 2014 dal Comune di Vico nei confronti dell'allora dipendente e responsabile alla pubblica illuminazione Paolo Guadagno.  Passando dal comunicato stampa al decreto di revoca ,il numero 26, si legge che l'atto sarebbe stato adottato in seguito ad una nota interna a firma del dirigente del settore economia , Giacomo Cacchione , per cui in via di autotutela era stato opportuno revocare l'incarico . Contattato per avere delucidazioni  in merito il dirigente  Cacchione ha liquidato la faccenda con un laconico " con la stampa non ho mai parlato e nemmeno voglio parlarci ora " . Dunque resta avvolta nel mistero la motivazione che ha portato a questa decisione . La nomina del professionista era anche  probabilmente tra quelle  attenzionate dalla DIA nel blitz di alcuni giorni fa . Della revoca al professionista di Pagani erano all'oscuro in tanti in maggioranza, anche al diretto assessore al ramo, Raffaele  Sicignano, interpellato in mattinata, non era stato comunicato nulla , infatti si era detto intento a trovargli una sistemazione logistica, che ecco arrivata a sorpresa la revoca . Ora toccherà al nuovo responsabile Fienga gestire un settore che ha una spesa per l'ente di circa 1 milione e 700 mila euro .

[caption id="attachment_48263" align="alignleft" width="126"]Paolo Guadagno Paolo Guadagno[/caption]

LE REAZIONI POLITICHE di SIM E FDI - Il decreto di revoca da dirigente del settore "Conservazione ed uso razionale dell'energia " , dell' ingegnere Paolo Guadagno , ha destato le reazioni delle forze politiche di opposizione, consiliari ed extra consiliari . Stupore da parte del consigliere Mario Santocchio , gruppo FDI, che dichiara :  "Apprendiamo con vivo stupore dell'ennesima capriola di Aliberti che solo pochi giorni fa difendeva la nomina dell'ing. Guadagno al neo settore energia  ed ora lo revoca con un decreto dalle motivazioni lacunose" chiede quindi lumi il consigliere  " in un comunicato si  riferisce che la revoca sarebbe dovuta all'emergere di una sospensione comminata all'ing. Guadagno in un precedente incarico. Premesso che non ci stupisce il solito gioco delle tre carte di Aliberti ci chiediamo per quali ragioni l'ing Guadagno è stato sospeso nel suo precedente incarico? " motivazione che ancora non è nota mentre è noto che la sospensione al comune di Vico Equense, dove Guadagno era responsabile della pubblica illuminazione, fu opera del responsabile della trasparenza e dell'anticorruzione" prosegue Santocchio nella sua richiesta di chiarimenti " Con quali ditte avesse avuto già rapporti per grossi appalti di manutenzione? Chi erano i tecnici interessati in questi appalti eventualmente coinvolti anche in opere a Scafati? " duro il consigliere di Cirielli che pone delle domande di cui paia sappia già le risposte " non sta a noi capirlo ma sarebbe importante per la trasparenza ed a chiarimento di una nomina misteriosamente annullata" chiude il consigliere di Fratelli D'Italia. Stupore e perplessità da FDI mentre soddisfazione arriva da Scafati in Movimento che aveva chiesto per prima le dimissioni del neo responsabile avendo come risposta, dal primo cittadino, la piena fiducia dello stesso nell'ormai ex energy manager Guadagno . Così i grilllini di SIM : "Ci è sembrata fin da subito  inopportuna  la nomina dell'ing Paolo Guadagno  visto che il suo operato, quando ricopriva l’incarico di responsabile dei servizi al territorio del comune di Vico Equense , sia finito sotto la lente del responsabile per la trasparenza e l’anticorruzione del comune vicano, tanto da sollevarlo dall’incarico" continuando gli attivisti pentastellati ritornano sull'unico atto nei pochi giorni di nomina  dell'energy manager "le nostre perplessità sono state confermate anche dalla recente  scelta del tutto fuori luogo di spendere  ben 100 mila euro per le luminarie  natalizie a Scafati. Chiedemmo per questi motivi la revoca del suo incarico ed oggi apprendiamo con soddisfazione  che il Sindaco, per tutela , ha proceduto appunto in tal senso revocandogli l'incarico dal settore “Conservazione ed uso razionale dell’energia “ per  affidarlo  all'ingengere Fienga ovvero rimettendosi ad una gestione in house del servizio che , ci auguriamo, possa indirizzare seriamente l'energia verso un effettivo risparmio usufruendo del rinnovabile e del free energy " pienamente soddisfatti dunque i grillini .

L'ACCUSA DI MICHELE GRIMALDI - Apprendiamo dalla stampa della nomina dell’ingegnere Nicola Fienga come nuovo “Energy Manager“ del comune di Scafati. Il Sindaco con un comunicato stampa informa così la cittadinanza di aver revocato la precedente nomina dell’ingegnere Guadagno, scelto, secondo Pasquale Aliberti, ”per il suo ricco curriculum", senza che nessuno sapesse, sempre secondo Pasquale Aliberti, “della sua presunta rimozione da un altro ente pubblico.”
Il sindaco si è ovviamente confuso: non solo la rimozione non è presunta, ma il nostro primo cittadino si è dimenticato di scrivere che la rimozione è avvenuta dopo che l’ingegnere Guadagno era stato coinvolto in alcuni provvedimenti cautelativi, tra cui la sospensione dal servizio.
Strano che il Sindaco non sapesse, anche perché dopo la revoca dell’ingegnere Guadagno dal suo incarico, il sindaco di Vico Equense ha nominato l’architetto Frine Carotenuto quale responsabile degli uffici “gestione del territorio” e servizio “tutela”. La stessa Carotenuto nota per la partecipazione ad un concorso che è costato un rinvio a giudizio per alcuni dirigenti comunali attualmente in servizio.
Il Sindaco, che probabilmente conoscerà il suddetto architetto, avrebbe potuto chiedere a lei.
Oppure, visto che è così bravo sui social network, avrebbe potuto digitare sul motore di ricerca Google le seguenti quattro semplici parole: “Ingegnere Guadagno Vico Equense”.
Credendo ovviamente alla sua buona fede, si sarebbe almeno risparmiato un’altra “figurella”.
Ma d'altronde, oramai è cosa nota, il Sindaco nostro le cose le scopre sempre dopo.
Come quando scoprì che a Scafati, prima con affidamento diretto, poi con una gara d’appalto del valore di 786mila euro, ad occuparsi dello smaltimento della frazione umida per conto dell’Acse, era una ditta raggiunta da un’interdittiva antimafia. Comunque, una lancia in favore di Aliberti vorrei spezzarla, perché bisogna essere obiettivi ed onesti intellettualmente. Questa volta forse non ha detto solo bugie: alla luce dei fatti, l’ingegnere Guadagno sarà stato scelto proprio per il suo curriculum.

Gennaro Avagnano

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2