Salerno. Omicidio Vassallo. Test sul Dna per 94 persone: "Tra loro c'è il killer"

12 Agosto 2017 Author :  
Dopo sette anni dal test del dna disposto su 66 persone all’indomani dell’omicidio, i carabinieri sono tornati a Pollica per un nuovo riscontro biologico con cui provare a dare un volto a chi ha ucciso, il 5 settembre, il sindaco Angelo Vassallo. Stavolta le persone sottoposte all’accertamento sono 94, compresi familiari, amici e collaboratori della vittima, tra cui ex assessori e l’attuale sindaco Stefano Pisani. Una rete lanciata ad ampio raggio, che ingloba nel suo perimetro tutto coloro che sono stati a contatto con Vassallo e che secondo le indiscrezioni servirebbe più a sgomberare il campo delle indagini che ad allargarlo. Una sorta di screening ad escludendum, per restringere il più possibile la cerchia dei sospettati e provare ad arrivare a una svolta. I test sono stati eseguiti un paio di settimane fa e rivelati ieri dal quotidiano “la Repubblica”. I risultati, affidati agli esami dei carabinieri del Ris, sono attesi tra circa un mese e la speranza è che qualcuno dei profili genetici analizzati risulti compatibile con le tracce rinvenute sui bossoli raccolti sulla salita di località Cerza Longa, dove Angelo Vassallo fu ucciso da un killer che sparò contro di lui nove colpi da una pistola 9x21 baby tanfoglio. Dopo il ritrovamento del cadavere, riverso al posto di guida della sua auto, gli inquirenti disposero l’esame del dna su tutte le 66 persone che erano sopraggiunte sul luogo del delitto, ma i test non diedero esiti positivi. Ora si riprova la carta. Per il fratello del sindaco morto: "Tra loro sicuramente c'è l'assassino di Angelo Vassallo".

 

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp