La piaga della droga: baby pusher in Costiera verso il processo

21 Aprile 2018 Author :  

Assuntori e pusher: ragazzini, tutti tra i 16 e i 17 anni, avevano creato una rete di spaccio che, dalla Costiera, arrivava fino a Salerno. Sono state le capillari indagini della Procura ad individuare una holdingfinalizzata alla vendita di droga che, dai comuni costieri di Maiori e Minori, si spingeva - attraverso Amalfi, Ravello e Scala - fino alla piazza salernitana dove il gruppo dei giovanissimi aveva contatti anche con alcuni maggiorenni.

La doppia inchiesta

Due le indagini, una affidata alla Procura per i minori, l'altra a quella ordinaria, che attraverso una fitta attività di intercettazioni telefoniche, sono riuscite ad evidenziare «un tessuto delinquenziale particolarmente vasto operante in Costiera amalfitana» il cui «asse criminale sembra collegare in maniera inequivocabile i comuni di Maiori e Minori con i luoghi di approvvigionamento soliti per la Costiera Amalfitana». In seguito all’avviso di conclusione delle indagini preliminari firmato dal sostituto procuratore presso il tribunale per i minori, Angelo Frattini, sono quattro i giovanissimi che, il prossimo 11 luglio, dovranno presentarsi davanti al gup del tribunale per i minori per l'udienza preliminare. Tra di loro anche una ragazza, che all’epoca aveva appena 16 anni.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp