Salerno. Reperti archeologici sequestrati in Italia assenti da registri ministero Antichità

25 Maggio 2018 Author :  

I 118 reperti archeologici egiziani trovati a marzo 2017 in un container nel porto di Salerno e sequestrati dalle autorita' italiane "sono autentici, ma non risultano nei registri del ministero delle Antichita'" del Cairo. E' quanto dichiarato oggi da Shabaan Abdel-Gawad, direttore generale per i Beni archeologici recuperati del ministero delle Antichita' egiziano. "I manufatti sono autentici, ma non figurano" negli archivi del dicastero, ha affermato Abdel-Gawad. Questi ha aggiunto che si tratta di reperti di epoca preistorica, greco-romana e musulmana "non trafugati dai musei, ma probabilmente trovati in scavi clandestini in siti archeologici". Per Abdel-Gawad, i manufatti sequestrati a Salerno "verranno recuperati al piu' presto possibile" secondo l'accordo tra Egitto e Italia per il recupero dei beni archeologici trafugati. Negli ultimi anni, il traffico illegale di reperti archeologici e' in netta crescita in Egitto. Per contrastare il fenomeno, la legge egiziana prevede una pena detentiva che va da sette anni di reclusione al carcere a vita e una multa di 10 milioni di sterline egiziane (circa 470 mila euro) per gli autori di tale reato.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2