Scafati. De Luca incontra i sindaci per il piano operativo salva fiume Sarno: "Agiamo ora, ecco come"

08 Novembre 2017 Author :  

Il governatore della Regione Campania questa mattina fa “un blitz” a Scafati per parlare dell'inquinamento del Sarno e dei suoi disagi. Vincenzo De Luca è arrivato in città un poco come Renzi è andato in giro con il suo tour in treno per l'Italia: visite a sorpresa nelle città. Come mai questa sorpresa? Perchè non avvisare prima? Si temono contestazioni? Infatti solo nella tarda serata di ieri si è saputo della visita del governatore De Luca in città. Una città dalla piazza difficile, come dimostra anche l'allontanamento a breve del prefetto Gerardina Basilicata che lascerà la presidenza della commissione straordinaria che guida Scafati da circa 8 mesi dopo lo scioglimento per infiltrazione camorristica di cui si è macchiata l'amministrazione Aliberti.

IL TEMA DELL'INCONTRO CON I SINDACI – Si discute di Sarno e di inquinamento, un problema che da sempre affligge la comunità Scafatese e non solo. Il fiume, ricordiamo, attraversa tre province con un bacino di un milione di persone. In due settimane questa è la seconda visita che la famiglia De Luca fa a Scafati. È iniziata la campagna elettorale o De Luca davvero dopo due anni inizia ad interessarsi della problematica? Le risposte si avranno da qualche mese ma intanto questa mattina il governatore ha varcato le porte di Scafati e la sorpresa l'hanno fatta anche a lui.

FIUME SARNO, OSPEDALE E DISSESTO IDROGEOLOGICO - GUARDA IL VIDEO-SERVIZIO

L'ACCOGLIENZA PER DE LUCA - Non è certo delle migliori l'accoglienza riservata per il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca che questa mattina si è recato a Scafati per un incontro con i sindaci, dopo aver effettuato un sopralluogo lungo l'intero percorso del fiume Sarno fino alla foce. Il presidente De Luca insieme a tecnici regionale, alla protezione civile, ha effettuato il controllo sul fiume Sarno e poi si è recato in biblioteca per incontrare i sindaci del comprensorio. Fuori ad aspettarlo però c'erano i comitati in difesa del diritto alla salute che da settimane hanno ricominciato in maniera molto attiva la protesta per il risanamento del fiume Sarno e contro l'inquinamento che sta avvelenando il territorio. Striscioni insistenti chiedono a De Luca delle risposte immediate, anche sulla questione dell' ospedale Mauro Scarlato di Scafati per cui il governatore non ha rimesso ancora in funzione il pronto soccorso, nonostante le promesse. Presenti i sindaci o i rappresentanti dei comuni di Angri, Sarno, San Valentino torio, Nocera superiore, Torre, Pompei, Pagani, San Marzano sul sarno, e altri rappresentanti istituzionali. Tra gli altri anche i commissari prefettizi del comune di Scafati.

OSPEDALE DI SCAFTI, DE LUCA: "RINGRAZIATEMI, LO RIAPRIRO'" - LEGGI L'ARTICOLO

LA DICHIARAZIONE DEL GOVERNATORE SUL FIUME SARNO - "Abbiamo voluto questo incontro per comunicare cosa vogliamo fare dopo decenni di incuria. Ci siamo caricati sulle spalle la croce che ci hanno lasciato gli altri che sono andati avanti a rilento con delle polemiche cretine. Dobbiamo parlare alla gente con un linguaggio di verità e siamo a Scafati non per caso, ma qui proprio perché è la città che soffre la situazione peggiore a causa dei canali che la attraversano in pieno centro. In altre città invece c'è il rischio idraulico imminente" spiega De Luca "L'idea della Regione Campania è quella di procedere con il grande progetto Sarno ma con una sorta di spacchettamento. Prima faremo partire il lotto che va da Castellammare a Scafati. È importante in quanto c'è il problema della doppia foce che bisogna salvaguardare per rendere il mare balneabile. Non possiamo stravolgere il grande progetto Sarno perché altrimenti rischiamo di perdere tutto quello fatto finora, ma possiamo procedere per gradi in modo tale da riuscire a realizzarlo. Il fatto è che prendiamo adesso la situazione in mano oppure rischiamo di vederci tra 50 anni. Domani inoltre ci sarà un appuntamento a Torre annunziata, perché Ci dobbiamo impegnare per salvaguardare la fascia Costiera e renderla balneabile. Ingegneri idraulici ci diranno se potrà essere fatta qualche variante e la faremo altrimenti andremo avanti contro comitati e associazioni".

 

 

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp