Ospedale di Scafati, De Luca: "Ringraziatemi, lo riaprirò"

08 Novembre 2017 Author :  

"Presidente mentre arrivo a Nocera 91 anni, me ne vado dal Creatore" così una nonnina Scafatese si rivolge al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e chiede notizie sull'ospedale di Scafati.
"Vi hanno spiegato che quelli che c'erano prima di me hanno fatto chiudere l'ospedale? E io lo sto riaprendo" risponde lui. "Speriamo che non sia solo una promessa" ribattere attivista del MoVimento 5 Stelle Ciro Langella a tu per tu con il presidente De Luca "Governatore non ci abbandonate".
E' la cronaca di una giornata in cui gli scafatesi finalmente hanno ottenuto un confronto con il governatore della Regione Campania in merito all'ospedale, anche se si tratta di un breve face to face, perché l'incontro presso la biblioteca comunale a proposito del fiume Sarno si è tenuto a porte chiuse. Tutti fuori, anche quelli del PD di Scafati. Intanto dentro si parlava del futuro del fiume e talvolta anche di quello dell'ospedale di Scafati.
"Il nuovo piano ospedaliero prevede il mantenimento dell'ospedale di Scafati" sottolinea De Luca all'interno dell'ex aula consiliare "Stiamo facendo su Scafati un investimento importante. Io sto riaprendo l'ospedale e prevediamo un pronto soccorso per accogliere la domanda del 70% dei cittadini, è chiaro che se ci sarà bisogno di provvedimenti specialistici allora bisognerà rivolgersi a strutture specializzate. È importante mantenere questo ospedale in quanto Scafati è a cavallo con i paesi vesuviani ed ha un grosso bacino di utenza. “Pagherete caro, pagherete tutti?” Iniziate a pagare voi. Stiamo riaprendo l'ospedale in maniera non demagogica e fattiva. Stiamo passando a 118 posti letto dagli zero attuali: mi aspetto che metteranno un cartello “Grazie di Luca” qui fuori e non accuse che non mi competono e che magari dovrebbero rivolgere a qualcun altro. Per la prossima volta che ci vediamo mi aspetto non solo il ringraziamento per aver riaperto l'ospedale ma anche gli auguri per le feste di Natale".

Sull'ospedale, il direttore Giordano: "Il numero dei letti a regime è di circa 118 letti divise tra discipline mediche e chirurgiche, oltre a lungodegenza, anche vocazione per le branche respiratorie. Le sale operatorie che erano sotto sequestro, sono state liberate dalla magistratura. Dobbiamo intervenire con dei lavori perchè senza sale operatorie non può esistere il pronto soccorso, entro fine mese acquisteremo l'attrezzatura necessaria attivando le gare. Poi dovremo reperire il personale e quindi nel prossimo autunno potremo riaprire"

 

FIUME SARNO, OSPEDALE E DISSESTO IDROGEOLOGICO - GUARDA IL VIDEO-SERVIZIO

 

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp