Cava. Caso Tuodi: dubbi sul futuro di 160 dipendenti

04 Gennaio 2018 Author :  
Le serrande si stanno rialzando dappertutto, tranne che in Campania. E' il caso del discount “Tuodì” che ha 123 punti vendita in tutta Italia, tra cui quelli di Castellammare di Stabia, Gragnano, Pompei, Torre del Greco, Boscotrecase, Pomigliano d'Arco, Napoli e Cava de’ Tirreni. E proprio questi campani sono gli unici per i quali non è programmata la riapertura. L’ennesima vertenza occupazionale che coinvolge ben 160 dipendenti, tra cui molti stabiesi, ormai in cassa integrazione da tre mesi. A tre mesi dall’avvio della cassa integrazione l’azienda con i soldi risparmiati dagli stipendi ha avviato una massiccia riapertura di punti vendita in tutta Italia mentre in Campania è ferma al palo e quindi è comprensibile l'ira dei dipendenti che hanno messo in campo la prima azione di protesta già stamattina, col presidio organizzato davanti alla filiale di via Acquaviva a Napoli. Si vogliono risposte in merito al futuro occupazionale di questi lavoratori che temono per le loro famiglie.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp