Salerno. Muore per l'amianto, il Tribunale risarcisce i familiari

08 Marzo 2018 Author :  

Il giudice del lavoro del Tribunale di Salerno riconosce lo status di "vittima del dovere" alla vedova e ai figli di un ex militare salernitano che si era ammalato di mesotelioma a causa dell'esposizione all'amianto. E concede agli eredi la corresponsione, da parte del ministero della Difesa, di un importo mensile di 500 euro e non più di 250 euro, che si vanno a sommare ad altri mille euro mensili.

La sentenza

La sentenza del Tribunale salernitano ricostruisce la storia di R. T. G., giovane sommergibilista di Salerno, che per 3 anni ha prestato servizio nella Marina militare, prima di congedarsi e intraprendere un camera civile, come rappresentante. E stabilisce, in maniera inequivocabile, l'equiparazione degli eredi alle vittime del terrorismo. In base a questo principio il vitalizio, come precisato dal giudice del lavoro, deve essere concesso anche ai figli maggiorenni superstiti. La Marina militare, invece, si era limitata a riconoscere, dopo la morte del sommergibilista, la qualità di vittima del dovere ed aveva erogato delle prestazioni solo alla vedova e all'orfano, escludendo la figlia maggiorenne T. R. R„ la quale, a sua volta, è riuscita a far condannare, qualche mese fa, il ministero.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp