Voto di scambio a Nocera: chiesta la messa in prova per una famiglia

17 Aprile 2018 Author :  

Una intera famiglia che secondo le accuse dell’Antimafia avrebbe votato Nicola Maisto (ex consigliere comunale a Nocera Inferiore e imputato nel procedimento) in cambio di soldi ha fatto richiesta di messa alla prova. Al Gup Giovanna Pacifico, in cinque hanno fatto richiesta di messa alla prova: Soraya Cancro, Marika Cancro, Emanuela Cancro, Maria Grazia Romano e Gerardo Villani. Nella stessa vicenda Angela Consalvo ed Olga Clara Attanasio hanno chiesto invece di patteggiare la pena. Tutti e sette gli imputati sono accusati di corruzione elettorale: a parere della Dda di Salerno.

L'udienza

Alla prossima udienza del 23 aprile il Gup scioglierà la riserva per questi sette imputati. Al centro delle indagini dell'Antimafia salernitana, oltre ai singoli episodi di estorsione e violenza privata e corruzioni elettorali, c’è l’adozione di una delibera della Giunta comunale guidata da Manlio Torquato che prevedeva il cambio di destinazione urbanistica di un suolo adiacente alla chiesa di San Giuseppe a Montevescovado.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2