Sarno. Inneggiava all'Isis, scriveva minacce sui muri e nascondeva bombe: a processo

10 Luglio 2018 Author :  

Inneggiava all’Isis via Facebook, piazzò una bandiera dello Stato Islamico dinanzi agli uffici del Giudice di Pace di Sarno e tappezzava le mura cittadine di insulti a politici locali e nazionali, con scritte anche inneggianti alla «jihad» e custodiva in casa e in borsa degli ordigni artigianali: a giudizio Anna Maria Malfettone. La 45enne risponde di sette capi d’imputazione tra cui istigazione a delinquere, deturpamento di cose, resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata, diffamazione, oltraggio e stalking. Prima fu denunciata quando fu riconosciuta nella fase in cui scriveva sui muri frasi pro Isis e contro l'amministrazione comunale, alcuni giudici, poliziotti e non solo. Malfettone successivamente fu arrestata mentre girava in strada con una bomba artigianale nascosta in una piccola borsa. Data la mole di prove a suo carico, la procura ha firmato per la donna la richiesta di giudizio immediato.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2