Spaccio di droga, 13 arresti tra l' Agro sarnese Nocerino e la provincia di Salerno. Indagato poliziotto di Sarno

16 Ottobre 2018 Author :  

 

 

C'e' anche un poliziotto tra i 14 indagati dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno nell'ambito di un'inchiesta che ha svelato l'esistenza di un'organizzazione criminale dedita al traffico e allo spaccio di stupefacenti nell'agro sarnese-nocerino, in provincia di Salerno. Si tratta di un assistente capo in servizio al commissariato di Sarno che risponde di rivelazione di segreto d'ufficio e di favoreggiamento personale. Per lui, la procura ha chiesto e ottenuto dal gip salernitano la misura interdittiva della sospensione dalla professione per 12 mesi. Secondo gli inquirenti, l'agente avrebbe informato i membri dell'organizzazione di alcuni sviluppi dell'inchiesta. Difatti, l'indagine nasce proprio da un'attivita' autonoma degli agenti del commissariato di Sarno, la perquisizione a casa di Marco Viscardi, poi arrestato, in cui sono state ritrovati un kalashnikov Ak47, una pistola semiautomatica calibro 9X18 con munizioni, 107 grammi di cocaina, 274 grammi di marijuana e 5,1 chili di hashish. Viscardi era solo un prestanome del capo di una organizzazione malavitosa. Sia la droga, sia le armi erano direttamente riconducibili a Nicola La Rocca, boss finito oggi in carcere e latitante da febbraio scorso perche' condannato in via definitiva a 14 anni di reclusione per aver ucciso, quando aveva 17 anni, il padre rumeno della fidanzatina dell'epoca che non accettava quella relazione. Stamattina, durante il blitz, ha cercato di nascondersi sotto le coperte della suocera che dormiva. La Rocca, secondo i pm titolari del fascicolo Giancarlo Russo e Vincenzo Montemurro, voleva accaparrarsi il mercato della droga nel comprensorio di Sarno, ricorrendo all'uso delle armi nei confronti di gruppi rivali del territorio. Dalle intercettazioni e' emerso anche che componenti del suo gruppo erano in costante contatto con altri appartamenti ad altre bande. Insieme con La Rocca, sono finite in carcere altre 10 persone; due di loro, invece, hanno ottenuto il beneficio dei domiciliari. A vario titolo, i destinatari delle misure cautelari rispondono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione illegale e porto abusivo in luogo pubblico di armi da sparo, estorsione e riciclaggio.

 

 

 

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2