Traffico di droga e di armi da Sarno all'Agro: il blitz tra polizia infedele e il ruolo del latitante

17 Ottobre 2018 Author :  

Dalla latitanza gestiva il suo gruppo e ieri m ttina non è servito nascondersi nel letto della suocera per sfuggire al blitz della polizia. Nicola La Rocca era ricercato per l'omicidio commesso nel giugno 2007 del padre dell'allora fidanzata, un operaio ucraino 46enne. Per quel delitto - all'epoca aveva 17 anni - è stato condannato, a 14 anni di carcere ma si di lui si erano perse le tracce quando la sentenza per omicidio è diventata definitiva. Ieri è stato sm antellato il gruppo crim inale che ha portato in carcere undici persone, due ai domiciliari e alla sospensione di un poliziotto infedele. Le indagini sono partite nel 2015 dopo l'arresto di Marco Viscardi e la scoperta di un vero e proprio arsenale con tanto di kalashnikov calibro 7,62 presso la sua abitazione di Sarno. Le intercettazioni e le prove successive hanno portato gli investigatori verso Nicola La Rocca, fermato ed arrestato nel febbraio 2016, in seguito ad ulteriori accertamenti. Il gruppo riusciva ad ottenere anche informazioni riservate provenienti direttamente dal commissariato di Sarno grazie alle soffiate di un assistente capo di polizia, oggi sospeso dal servizio.

Il ruolo del poliziotto infedele

Cocaina in cambio di notizie sulle indagini. Secondo le accuse, abusava della sua posizione di pubblico ufficiale Giovanni Corrado, assistente capo della polizia di Stato. L’uomo, in servizio presso il commissariato di pubblica sicurezza di Sarno, rivelava ai sospetti notizie in merito alle indagini in corso. Il sodalizio sarnese riusciva così ad eludere le forze dell'ordine.

Gli indagati e le intercettazioni

Diciotto in tutti gli indagati: undici sono stati trasferiti in carcere, due ai domiciliari, uno sospeso dal servizio e i restanti sono a piede libero. Un'operazione coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e condotta dalla Dia e dalla Squadra mobile di Salerno, con il supporto del com m issariato di Sarno e con l’ausiliodelle squadre mobili di Roma e Siracusa. Gli indagati rispondono a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale e porto abusivo di arm i da sparo, estorsione e riciclaggio. Il gruppo crim inale guidato dal giovane Nicola La Rocca si serviva - secondo la ricostruzione degli inquirenti - anche del papà Francesco Paolo La Rocca (già coinvolto in altre operazioni antim afia a Sarno), dedito all'approvvigionamento ed alla vendita al dettaglio dello stupefacente, confrontandosi con il figlio sui prezzi da applicare.

Ecco i nomi degli arrestati

In cella: Nicola La Rocca, residente a Sarno; Francesco Soriente, residente a Sarno; Carlo Albero, residente a Samo; Antonio D'Angelo, residente a Sarno; Domenico Sirica Imparato, residente a Sarno; Giovanni Stellato, residente a Sarno; Francesco Paolo La Rocca, residente a Sarno; Gaetano Peluso, residente a Sarno; Angelo Giudice, residente a Sarno; Marco Viscardi, residente a Sarno; Gaetano Litrico, residente a Catania; Ai domiciliari: Domenico Sirica, residente a Fiano Romano; Antonio Commesso, residente a Torre Annunziata; Interdizione dai Pubblici Uffici: Giovanni Corrado, residente a Nocera Inferiore.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2