San Valentino Torio: documenti falsi per gli immigrati, tre a processo

31 Ottobre 2018 Author :  
Falso, peculato e contraffazione di strumenti destinati a pubblica autenticazione: sono le accuse contestate all’associazione su base familiare che procurava atti per l’ingresso illegale di stranieri sul territorio italiano. Nei guai sono finiti una dipendente dell’ufficio anagrafe del Comune di San Valentino, suo figlio e sua moglie. Il processo partirà il prossimo il 17 gennaio davanti ai giudici del tribunale di Nocera Inferiore. L’inchiesta scatta nell'agosto di due anni fa quando vengono esaminate una ventina di pratiche di residenza per il ricongiungimento familiare di im migrati. Si tratta, in maggioranza, di cittadini arrivati in Italia dal Marocco e qualcuno dall’Algeria. Le indagini hanno rivelato una serie di irregolarità di natura penale oltre al vincolo associativo siglato dagli imputati. Secondo la procura, madre e figlio erano i promotori mentre la moglie/nuora avrebbe svolto il ruolo di mediatrice con gli stranieri. Nell'elenco degli imputati figurano anche gli immigrati, molti dei quali si sono resi nel frattempo irreperibili. Tra le accuse rivolte alla dipendente ci sono anche quelle, in violazione della privacy e del corretto andamento della pubblica amministrazione, oltre che consentire al figlio l’accesso ai servizi informatici del Comune.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2