Costiera, abusivismo edilizio: 17 sequestri e raffica di denunce, ecco dove

10 Novembre 2018 Author :  

Quarantuno persone denunciate complessivamente tra proprietari, tecnici e responsabili di imprese edili e ben 17 sequestri operati tra Amalfi, Atrani, Furore, Tramonti, Ravello, Scala e Positano, costituiscono il bilancio di una serie di operazioni condotte dai carabinieri in Costiera amalfitana. Qui, i militari delle stazioni dipendenti, hanno bloccato una serie di opere ritenute abusive tra manufatti abitativi, modifiche rivelatesi irregolari, difformità rispetto alle autorizzazioni. E tra i cantieri finiti sotto la lente d’ingrandimento anche un chiosco, una strada e ben due piscine una delle quali a Positano. Ma non è tutto, perché l’attività condotta, con l’ausilio dei tecnici comunali, dai carabinieri della compagnia di Amalfi, coordinati dal capitano Roberto Martina, avrebbe persino evidenziato posizioni di recidività di alcune delle persone deferite alla procura di Salerno per reati di natura urbanistica e ambientale. Maturati nell’ambito dell’azione di contrasto al fenomeno dell’abusivismo edile, i numerosi sequestri preventivi, con relative denunce a piede libero di proprietari e direttori dei lavori, sono stati operati in un’ampia fascia del territorio della Costiera amalfitana che come è ben noto è riconosciuta “Patrimonio deLL’Umanità” dall’Unesco. Ad Amalfi sono state denunciate ben 10 persone e sottoposte a sequestro 3 strutture. Nello specifico si tratta di un immobile privato ad Atrani finito nel mirino dei carabinieri per alcune presunte modifiche irregolari e di un altro immobile privato, ma questa volta a Furore. Qui, i carabinieri della stazione di Amalfi, avrebbero accertato ingenti realizzazioni di stanze, scale e balconi. Tutti ritenuti abusivi. A questi due si uniscono i sigilli apposti ad un chiosco ad Amalfi per presunte difformità rispetto alle autorizzazioni demaniali. A Tramonti, invece, i militari dell’Arma hanno deferito all’autorità giudiziaria ben quattordici persone per la realizzazione, anche questa volta ritenuta abusiva, di ben dieci manufatti, sei dei quali sottoposti a sequestro perché in corso d’opera. I carabinieri di Positano, infine, hanno deferito a piede libero ben dodici persone fra proprietari e tecnici sottoponendo contestualmente a sequestro tre cantieri edili uno dei quali riguardava la realizzazione di una grotta nella roccia. Gli altri sigilli sono invece scattati per una intera piscina e per due coperture fisse.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2