Gambino (Noi con l'Italia - Udc), appello ai giovani e ai cattolici: "Ripartiamo dai nostri valori"

24 Febbraio 2018 Author :  

Gambino: “con Noi con l’Italia-UDC, per ricostituire gli antichi valori della nostra cultura millenaria, basati sulla giustizia sociale, sulla famiglia, sulla fratellanza e sul lavoro (per tutti)”.
Sono un cristiano cattolico convinto, anzi fervente, rispettoso, e soprattutto praticante. Da tale, credo che ci sia sempre una Volontà in ogni avvenimento come è la mia candidatura con questo partito che rappresenta un simbolo che ha profonde radici Cristiane, un grande significato, un significato alto, un significato etico, umano e politico, irrinunciabile. Ed è con questo significato, che ho vinto le avversità e l’ingratitudine.
Ho sempre cercato di fare del Bene e Oggi sono orgoglioso e felice di rappresentare nella nostra vasta provincia “Noi con l’Italia-UDC” un partito plurale, che si esprime con il “Noi” e che insegna che la tolleranza è un’offesa, mentre l’accettazione è la vera condivisione, è il rispetto dovuto indistintamente a tutti. Quindi non solidarietà ma autentica fratellanza, un principio francescano ma umanitario.
Ed è per questo motivo che “Noi con l’Italia-UDC” è in perfetta assonanza con il principio etico formulato dal Cardinal Bassetti della CEI qualche anno fa, cioè: interpretare la “politica come una vocazione, una missione e non un trampolino di lancio verso il potere”.
Il potere dei salotti belli non mi è mai piaciuto, né mai l’ho praticato perché il mio posto, nell’impegno politico e personale, è stato sempre con il popolo, tra la gente, tra gli indigenti; mai sono stato indifferente ai bisogni del prossimo.
Di tanto ne è testimone la mia vita sempre alimentata dal mio Credo, più che dalla mia legittima umana aspirazione e pertanto il mio impegno, se riuscirò a rappresentarvi, sarà volto a creare un futuro per i giovani, un presente dignitoso per gli anziani, a rinsaldare l’istituzione familiare, a creare nuove aspettative alla donna, mamma e lavoratrice, agli indigenti, alle politiche socio sanitarie e carcerarie. Ma per sapere cosa fare e come farlo, dice Goethe, bisogna fare per molti anni, bisogna averlo fatto. Ed io, soprattutto in questi 18 anni di vita politica, l’ho fatto. Dice Sant’Agostino che “Chi ama Dio, è naturale che faccia ciò che Dio comanda e lo ami nella misura in cui lo fa”.
A proposito dei nostri giovani, credo che abbiano ragione da vendere perché essi, come me, vogliono che brillino le stelle che non sono cinque ... Sono un padre, e quindi posso permettermi di dire che cinque stelle, per i miei figli come per tutti i giovani, non potrebbero mai bastare per i loro sogni di felicità.
Non ho bacchette magiche, ma ho passione, determinazione, rispetto per gli esseri umani e, soprattutto, devozione per cui posso garantire che ci proverò e lo farò per i nostri giovani, per i miei figli, continuando a battermi contro ogni ingiustizia. Ascoltatemi, non credo nelle rivoluzioni, la Storia ci ha insegnato che prima di esse, tutto è aspirazione ma poi, tutto diventa pretesa, trasformandosi in assolutismo, dittatura, imperialismo.
Cari giovani, voi che costituite il futuro della società, unitevi a me in questa nuova rivoluzione democratica dove la moderazione, il buon senso, sarà la nuova trasgressione, la vera grande rivoluzione, e il Bene sarà la vera conquista. Vedrete che mille e mille stelle brilleranno per sempre nelle vostre notti d’amore.

AdMedia

bannerpostoriservto

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2