Tofalo (M5S) e Scafati in movimento: "De Luca? Solo passerelle e promesse"

10 Novembre 2017 Author :  

De Luca a Scafati, pronte le reazioni politiche del movimento 5 stelle. Il primo a parlare è il deputato Angelo Tofalo del movimento: "Il governatore della Regione Campania mercoledì mattina è stato accolto con cori e fischi dopo aver tentato “un blitz” a Scafati per parlare dell'inquinamento del fiume Sarno e dei disagi che questo porta al territorio. Vincenzo De Luca è arrivato in città senza farsi annunciare, quasi nelle stesse modalità di Renzi che è andato invece in giro con il suo tour in treno per l'Italia: visite a sorpresa e fischi ovunque. Il governatore è stato accolto infatti con duri cori che interpretano in maniera inequivocabile il sentimento delle persone, sentitesi prese in giro dalle continue false promesse. Come mai solo ora si ricorda che esiste la problematica del Sarno, o magari quelle dell'ospedale di Scafati? Prepara per caso la campagna elettorale a se stesso o a qualche suo discendente di sangue? Abbiamo portato avanti queste battaglie territoriali da quando siamo entrati in Parlamento e da lì in tutte le altre istituzioni. E in tutte le sedi non c’è mai stata data una risposta concreta dal suo partito di appartenenza a cui fino a ieri non importava nulla né della problematica del fiume Sarno, né del milione di persone circa che vive una vera e propria catastrofe ambientale dovuta all'inquinamento dello stesso che ricordo essere il fiume più inquinato d'Europa. Abbiamo agito con atti ufficiali sia nel Parlamento italiano che in Regione Campania, con il collega Michele Cammarano, atti a cui mai nessuno ha dato risposte. Il governatore De Luca non dica o prometta più nulla ma faccia e faccia ora piuttosto, prima delle elezioni politiche. È lui a governare e noi a subire i danni di questa ormai palese incapacità!" dichiara Angelo Tofalo Deputato M5S. Sulla stessa scia anche gli attivisti di Scafati in Movimento. "La visita di De Luca è stata solo l'ennesima passerella prelettorale . Dopo piu di due anni al governo della Regione, e, chissà come mai, in vista delle prossime elezioni politiche nazionali, gli si è risvegliata la memoria.
Prima il figlio Piero De Luca ( papabile candidato alle prossime politiche nazionali del 2018), che è venuto la settimana scorsa a S.Pietro, poi lo stesso governatore, venuto ieri in città, hanno dato luogo all'inizio della campagna elettorale. Ma tra il dire e il fare di De Luca c'è di mezzo il fiume, l'ospedale, gli allagamenti che persistono nonostante le mille promesse di questi anni di governo di centrodestra prima e centrosinistra dopo - si legge nella nota di Scafati in movimento - Dopo piu di due anni al governo della Regione si ricordano, il presidebte De Luca e il figlio, che esiste il problema del Sarno e dell'ospedale nella nostra Scafati? Due anni fa venne Caldoro, ora De Luca, intanto Scafati affoga nella melma degli allagamenti ad ogni pioggia, persone che muoiono o rischiano di morire ogni volta che, per qualche grave patologia, hanno bisogno di usufruire dell'ospedale vedendosi costretti a raggiungere i nosocomi di Sarno, Castellammare, Nocera o Boscotrecase.
Dovrebbero venire a Scafati con un minimo di umiltà in più invece che vantarsi di risultati ancora inesistenti. Ed è per questo che alla sua venuta abbiamo protestato come meet up Scafati in Movimento insieme ai comitati cittadini alla biblioteca comunale per dimostrare che gli scafatesi sanno rivendicare i propri diritti sacrosanti in special modo quello alla salute propria e dei propri cari. Ma quanto può durare la calma di una comunità sottoposta a continue mortificazioni da tutti quelli che rappresentano il vecchio sistema politico sia a livello cittadino che regionale. Da anni il meetup scafati in movimento porta il problema del Sarno e dell'ospedale Scarlato in Regione ed in Parlamento ma nessuno si è mai degnato neanche di una risposta certa, plausibile e risolutiva. Siamo stanchi di essere presi in giro, ognuno viene si fa la sua propaganda e finisce lì.
Basta prendere in giro i cittadini scafatesi abusando della loro pazienza perché deve essere chiaro a De Luca a lui ed a tutto il suo seguito che le persone con cui si confronta per strada a Scafati non sono degli sprovveduti". Poi l'attacco al Pd locale: "Come meetup Scafati in movimento, ci domandiamo quanto possa influire il PD scafatese e dare seguito alle promesse di DE LUCA se ad un evento così importante nella nostra città non gli è stata permessa nemmeno la partecipazione rimanendo fuori dall'incontro presieduto dalla carica piu importante della Regione Campania nonché esponente del loro stesso PARTITO DEMOCRATICO. Il loro segretario Grimaldi ha accusato le altre forze politiche di fare sterili polemiche, ci chiediamo piuttosto prima di attaccare gli altri perché non fanno chiarezza sul perché non avevano presenziato all'incontro, rimanendo fuori come tutti, dicendo che era un incontro istituzionale, ci chiediamo a questo punto cosa ci faceva dentro l'ex sindaco Bottoni dentro?
La 268 è stata propagandata da Caldoro e quando sarà riaperta? Prima o poi, certo che la apriranno, come la A3 dopo trent'anni. La politica ha il compito di risolvere le problematiche della comunità quando servono ad esse e non quando servono ai politici. Su rete fognaria , 268 , ospedale , Sarno quante campagne elettorali sono state fatte dai politici? A noi i disservizi e le mortificazioni ed ai politici i voti.
Poi arriverà il "politico fortunato" di turno, che si troverà al momento giusto, e, dopo anni e anni di disagi e promesse ad inaugurare qualche opera conclusa dopo 30 anni. Puntano tutto sulla memoria corta degli elettori ma noi faremo di tutto per ricordare loro chi li ha presi in giro" concludono gli attivisi di Scafati in Movimento nella nota.

 

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp