Scafati. Al via il progetto "La chiave di Casa" promossa dalla parrocchia San Francesco di Paola

22 Maggio 2018 Author :  

Il Premio “La chiave di Casa” è un’iniziativa della comunità parrocchiale di San Francesco di Paola e vuole essere una risposta all’appello alla città lanciato dal Vescovo di Nola, mons. Francesco Marino, in occasione della Pasqua scorsa “Sostenete i ragazzi e i giovani nei loro sogni e appassionateli a questa nostra terra così ricca di storia e di tradizioni ma, purtroppo, ancora troppo povera di futuro. Risorgete dalle ombre del momento presente e lasciate soffiare nella vostra città il vento dello Spirito, il vento della Pasqua come nuova primavera dell’umanità riconciliata nell’amore. Questa Pasqua sia per tutti l’occasione di farsi promotori di una nuova civiltà, capace di vera trasformazione. Fiorisca la civiltà dell’amore! Sarà questo il contributo che i cristiani e quanti hanno a cuore il bene comune potranno dare per lo sviluppo del nostro territorio e della cara città di Scafati.”
Nasce, quindi, con l’obiettivo di valorizzare e premiare storie personali di coraggio e creatività. Persone, prima di tutto, ma anche aziende, gruppi e associazioni che danno un contributo significativo al cambiamento culturale e sociale della città di Scafati.
Avere le chiavi di casa è per così dire il passaggio all’età adulta, è opportunità di autonomia rispetto e indipendenza, è responsabilità di essere diventati “grandi”. Avere le chiavi di casa significa appartenere, avere cura, essere responsabili di quel luogo, la casa, dove abbiamo la possibilità di crescere sotto tutti i punti di vista.
La Città è la nostra “casa” comune perché l’uomo non può crescere senza la Città. Penso alla Città come civitas, vale a dire come l’insieme delle relazioni tra le persone che si riconoscono come cives, cittadini. In tal senso la Città viene dopo ogni singola persona ma ne costituisce l’ambito vitale nel quale l’individuo diventa persona.
L’uomo, come essere sociale, non può vivere senza la Città perché non può sopportare quella profonda forma di povertà che è la solitudine, conseguenza della chiusura all’altro nella innaturale presunzione di bastare a se stessi.
La crisi che stiamo vivendo e che tocca la nostra Città, prima di essere economica o sociale è antropologica, etica. Non possiamo correre il rischio di non cogliere questa dimensione più radicale che riguarda la nostra visione della vita, dell’uomo, di Dio: sarebbe come condannarci ad una inefficace cura dei sintomi senza preoccuparci delle cause.
Scafati ritroverà la sua identità e la difenderà ripartendo dal costruire e custodire le nostre relazioni volte a creare un ordine sociale nel quale al centro ci sono i diritti della persona, di ogni persona. Non ci sarà crescita, di nessun tipo, senza un lavoro serio di inclusione relazionale di tutte le persone.
Ai credenti in Cristo tutto ciò che è umano ci interessa; la Città, con le sue gioie e i suoi dolori, con le sue fatiche e le sue speranze, ci interessa! Né possiamo limitarci allo sterile lamento condito di rimpianti per i bei tempi andati o al catastrofismo! Nel dialogo tra la comunità cristiana e la Città la carità si “istituzionalizza” diventando struttura sociale che ha al centro la persona.
Dunque, ricominciamo, o meglio, continuiamo a tessere relazioni vere tra di noi, aperte al dialogo sincero e tese alla concordia. In tempi come i nostri, c’è bisogno di un supplemento di ottimismo e speranza, per fare il punto sul cammino percorso e progettare i passaggi che siamo chiamati ad affrontare.
Il premio vuole consacrare questo tempo, chiamando al tavolo del confronto quanti hanno voglia e passione di raccontare la loro esperienza, sempre con l’unico obiettivo della crescita comune.
Molti non hanno ancora il coraggio di aprire la porta di questa casa, perché spaventati dalle difficoltà. Allontanandosi e isolandosi si tolgono, però, la possibilità di trovare quelle chiavi che permettono loro di compiere percorsi di una relazione responsabile e matura con il territorio in cui vivono.
Questo premio è anche per loro!

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2