Gazebo solidale per la giornata sulla sindrome di down e a sostegno della ricerca sulla sclerosi multipla.

09 Ottobre 2017 Author :  

Come ogni anno, nella seconda domenica di ottobre si celebra la giornata nazionale delle persone con la sindrome di Down volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della diversità e dell’integrazione sociale per abbattere i pregiudizi e difendere i diritti delle persone con la sindrome di Down. Anche a Scafati per l’occasione l’associazione “Prendiamoci per mano”, che raccoglie al suo interno diverse famiglie di ragazzi con la sindrome di Down, è scesa in piazza per far sentire la propria presenza e testimoniare che insieme si può provare a migliorare le condizioni di vita delle persone affette da questa patologia garantendo loro una vita dignitosa. “C’è stata sicuramente una bella risposta da parte dei cittadini e questo ci rincuora molto – spiega Giovanni Iervolino, vicepresidente dell’associazione - ma confidiamo che questa sensibilità permanga anche nel resto dell’anno per tenere sempre alta l’attenzione su questo tema. Il nostro è anche un appello affinché, in vista di giornate importanti come questa, ci sia una conoscenza della problematica relativa alla Sindrome di Down, e al tempo stesso può essere anche l’occasione per conoscere altre famiglie di ragazzi che vivono in queste condizioni per provare tutti insieme a trovare delle soluzioni concrete.” In questa soleggiata domenica di ottobre, nella stessa piazza Vittorio Veneto di Scafati era presente anche il centro “Raggio di Sole”, centro ludico ricreativo, che da anni raccoglie al suo interno diverse persone con disabilità. In particolare ha allestito un apposito banchetto per l’Aism, associazione italiana Sclerosi multipla, un’altra importante patologia che colpisce circa 1,3 milioni di persone nel mondo. “Siamo stati ben lieti di offrire il nostro contributo – afferma Ilenia Cardillo, operatrice della cooperativa “il Canguro” che gestisce il raggio di Sole- per sostenere la causa dell’Aism a favore della ricerca scientifica sulla sclerosi multipla e di servizi per i giovani con SM. Abbiamo voluto così aiutare Giuseppe Carotenuto, 36enne scafatese affetto da questa patologia, donando delle mele in cambio di una donazione per questa importante causa.” Insomma una domenica all’insegna dello spirito solidale e dell’altruismo verso i soggetti più sensibili e vulnerabili che meritano un’attenzione particolare da parte delle istituzioni e che hanno bisogno davvero di essere integrati a pieno nel tessuto sociale per poter finalmente veder garantiti i propri diritti"

Ivan Piedepalumbo

 

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp