Sposarsi: ecco come organizzare le nozze in Chiesa

21 Febbraio 2018 Author :  

Per i cattolici, il matrimonio è più di un contratto civile tra un uomo e una donna. È un impegno sacro tra te, Cristo e la Chiesa, simile a un battesimo. L’arcidiocesi del prete incaricato alla cerimonia stabilisce i requisiti necessari per potersi sposare in chiesa. I preparativi possono richiedere fino a 6 mesi prima di una cerimonia cattolica di nozze, e in certe chiese deve passare un anno, con tanto di corsi pre-matrimoniali. Ma quali sono i passaggi da seguire con scrupolo?

I primi passi per un matrimonio in chiesa

Innanzitutto bisognerà incontrare il prete e poi dovrete confermare che siete idonei a una cerimonia in chiesa. La Chiesa richiede che almeno uno dei partecipanti sia cattolico. Sarà d'obbligo anche fornire le prove dell’idoneità tramite la relativa documentazione, inclusi il modulo informativo nuziale, i certificati di battesimo e comunione e qualsiasi altro documento necessario. Se servono, potete ottenere le copie dello stato civile, atti di annullamento o il certificato di morte del partner precedente. Chiedete una copia del “Rito del matrimonio”, una guida per scegliere le letture liturgiche e la musica per la cerimonia.

Il corso pre-matrimoniale

Scegliete e frequentate frequenta un programma di consulenza pre-matrimoniale approvato dal parroco. E' un obbligo! Questo programma può essere costituito da un ritiro della durata di un weekend o lezioni da 2-3 ore lungo varie settimane. Un programma simile affronta argomenti quali il ruolo della fede e della preghiera, finanze e vita familiare. Riceverete un certificato di frequenza da consegnare al prete una volta terminato il corso. Consultatevi col prete una volta completati i requisiti. Informatelo delle vostre scelte di musica e letture per la cerimonia. Il prete suggerirà anche che vi confessiate prima di sposarvi.

Il protocollo “ballerino”

In certi casi, il protocollo per come sposarsi in chiesa può cambiare. Un prete può decidere di condonare alcuni requisiti basandosi su circostanze specifiche. Per esempio, una coppia di anziani vedovi potrebbero non aver bisogno di consulenza pre-matrimoniale. Dovete inoltre, sempre richiedere e ricevere un certificato di nozze tramite l’amministrazione locale prima della cerimonia ecclesiastica perché lo Stato riconosca la validità delle nozze. a Chiesa cattolica richiederà l’annullamento in caso di nozze e divorzi precedenti della sposa o dello sposo, a meno che non siano vedovi.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp