Namastè. L’adolescente e il sonno

17 Aprile 2018 Author :  

 

Molte persone passano la loro vita andando a letto

quando non hanno sonno ed alzandosi quando ce l’hanno.

(Cindy Adams)

Namastè cari lettori

Oggi vorrei parlarvi dei disturbi del sonno in adolescenza.
Nella pratica clinica mi capita spesso di avere in terapia giovani adolescenti che hanno difficoltà a gestire il sonno, magari con insonnia e ipersonnia, che vivono di conseguenza il dover andare a scuola come un vero dramma, per non parlare delle varie interrogazioni e compiti.
In primis va specificato che il sonno permette a noi tutti di ricaricarci dopo le energie profuse durante le ore giornaliere, quindi è basilare concedere al nostro corpo le ore necessarie per riposarci. Come le fasi della vita dell’individuo mutano con gli anni anche il sonno cambia in base ai periodi di crescita.
Il sonno muta con il passare degli anni, le ore che vengono dedicate al sonno diminuiscono, ma purtroppo la necessità di ricaricarci rimane sempre la stessa!
Inoltre, il sonno è molto sensibile ai disagi psicologici, e la comparsa di eventuali disturbi del sonno, come ad esempio l’insogna può essere considerato come elemento identificativo del disturbo psicologico in atto.
L’adolescenza è una fase molto particolare per l’individuo.
Essa rappresenta un periodo di vita caratterizzato da significativi cambiamenti sia a livello cognitivo sia a livello comportamentale, cambiamenti che portano l’adolescente verso modalità di pensiero e di azione simili a quelle adulte. È il periodo in cui il bambino desidera acquisire una propria autonomia cercando di affermarsi all’esterno della famiglia, si ricercano nuovi amici, si fanno esperienze nuove e talvolta si iniziano ad avere abitudini non salutari (fumare, bere alcolici ecc.). A livello neurofisiologico questi cambiamenti avvengono attraverso modifiche dei meccanismi che regolano il sonno e il ritmo circardiano. Vi è lo sviluppo di maggiori capacità di elaborazioni di tutte le aree cerebrali, quindi migliora l’interazione tra di esse, e la stessa connessione è molto più attiva (Luna, Sweeney, 2004). Inoltre queste variazioni vengono poi supportate anche da diverse abitudini che il ragazzo assume, come ad esempio l’andare a letto più tardi, oppure l’utilizzo di supporti tecnologici, come playstation, cellulari o Tablet.
Quindi le nuove abitudini, alcune malsane, i cambiamenti neurofisiologici legati alla crescita, già di per sé inducono i ragazzi ad una deprivazione di sonno.Per cui è quasi fisiologico una diminuzione delle ore di sonno. Ma se poi, a tutto questo aggiungiamo disagi di stampo ansioso/depressivo, la qualità del sonno è ancor di più inficiata, tanto da condizionare anche il rendimento scolastico. Come a dire: meno ore di sonno = maggiore possibilità che le performances scolastiche siano deficitarie.
Numerose sono le ricerche a sostegno dell’esistenza di una correlazione diretta tra la qualità del sonno e il rendimento scolastico (Dewald e al., 2010; Perkinson – Gloor e al., 2013; Nije Bijvank e al., 2017).
Per migliorare la qualità del sonno dei nostri ragazzi, bisogna indurli a d acquisire una sana igiene del sonno, che passa attraverso la messa in pratica di pochi semplici principi di comportamento:

1. Mettersi a letto solo se si ha veramente sonno
2. Mantenere orari di addormentamento/risveglio regolari
3. Non fare sonnellini diurni
4. Non assumere alcolici specie nelle 2-3 ore precedenti il sonno
5. Non assumere sostanze eccitanti
6. Evitare di fumare prima di andare a dormire
7. Evitare di assumere zuccheri e molti liquidi prima di andare a dormire
8. Praticare attività fisica regolarmente, ma non nelle ore serali
9. Rendere più confortevole possibile la camera da letto
10. Aver cura di se stessi passa anche da questa
Se le difficoltà persistono va contattato un professionista capace di individuare le cause psicologiche alla base del disturbo del sonno.
Per maggiori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dottoressa Raffaella Marciano, curatrice Rubrica Namastè
Psicologa - Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.psicologamarciano.it
Studio di Consulenza Psicologica e Psicoterapia via G. Matteorri 16, San Valentino Torio (Sa)

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp