Cappella Pignatelli torna a splendere: scrigno raro della Napoli del Rinascimento

25 Giugno 2018 Author :  
E' tornata a splendere la Cappella Pignatelli, scrigno raro della Napoli del Rinascimento, situata proprio nel cuore del centro antico della citta'. La Cappella, chiusa al pubblico da oltre cinquant'anni, sul finire degli anni Sessanta era diventata addirittura deposito abusivo di sedie. La rinascita della Cappella si deve al lavoro dell'Universita' Suor Orsola Benincasa, diventatane proprietaria negli anni Novanta dopo la donazione della famiglia Pignatelli, e al finanziamento europeo del Grande Progetto Centro Storico Unesco, la cui attuazione e' affidata al Comune di Napoli. La Cappella da oggi sara' la sede della cattedra di Culture d'Europa, che si apre con un ciclo di lezioni tenute da Paolo Isotta sulla Scuola musicale napoletana. Ma il gioiello artistico e monumentale sara' anche restituito alla fruizione del pubblico che potra' godere delle sue meraviglie, nei prossimi giorni, dalla ore 10 alle 13 e per il mese di luglio l'Ateneo si sta attrezzando per aprirlo almeno una volta a settimana. ''La riapertura della Cappella - ha detto il Rettore del Suor Orsola Benincasa, Lucio D'Alessandro - risponde al programma di valorizzazione del centro storico di Napoli che punta non solo alla restituzione del patrimonio artistico e monumentale ma anche a un recupero edilizio, sociale e culturale. Tutti insieme dobbiamo amare, custodire e far vivere questi luoghi. In un Paese in cui si parla spesso delle grandi opportunita' sprecate nell'investimento dei fondi europei - ha aggiunto - ci riempie di orgoglio aver portato a termine un lavoro cosi' lungo e complesso''. La Cappella realizzata nel Trecento e' la testimonianza della natura di Napoli quale capitale e centro d'Europa nel Mediterraneo. E' infatti un luogo in cui convivono il Rinascimento e il rococo' del Settecento d'eta' borbonica come testimonia il pavimento dell'architetto Ferdinando Fuga. ''La riapertura della Cappella Pignatelli - ha sottolineato il sindaco Luigi de Magistris - segna un grande giorno per la cultura di Napoli. Oggi si restituisce un luogo chiuso da anni immemorabili e al cui interno ci sono opere ritrovate''. L'ultima trance dei lavori di restauro e' stata avviata fra il 2014 e il 2015. Obiettivo dell'Ateneo e' fare della Cappella Pignatelli ''la porta del centro antico di Napoli'', un luogo di indirizzo e di conoscenza dei vari itinerari del centro storico attraverso la sperimentazione delle nuove tecnologie. Al taglio del nastro, tra gli altri, Fabio e Giovanni Pignatelli e il Soprintendente Luciano Garella che ha evidenziato ''la qualita' materica e l'attenzione'' che sono state poste nell'opera di restauro''.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp