Spettacolo: “fattarielle e ‘nciuce. La talentosa Mirna Doris: “Il mio vero nome è Nunziatina!

03 Luglio 2018 Author :  

di Francesco Apicella

Paolo Limiti la chiamava con ammirazione, affetto e rispetto, “la Talentosa” e, in verità, di talento, simpatia, energia, cuore, gioia di vivere e allegria la grande Mirna Doris, all’anagrafe Annunziata Chiarelli ne ha da vendere. Ospite in tantissimi programmi del bravissimo Limiti, Mirna ci ha deliziato per anni con la sua voce cristallina, intensa, appassionata, ricca di infiniti chiaroscuri espressivi, di drammaticità , di pathos e, al tempo stesso, di prorompente solarità. Oltre alle bellissime canzoni del repertorio classico napoletano, che lei ha sempre ricamato con la sua corposa vocalità, con la sua arte la sua squisita professionalità e le sue innegabili e vibranti doti di attrice, Mirna si è cimentata anche con brani del repertorio italiano, come “la voce del silenzio”, una bellissima e struggente canzone, scritta da Paolo Limiti, di impervia difficoltà canora. Mirna Doris ne diede , rigorosamente dal vivo, un’interpretazione magistrale, intrisa di intime, coinvolte e coinvolgenti emozioni, ed ebbe un successo travolgente, ricevendo numerosissime richieste telefoniche di replica. Durante i suoi interventi nelle trasmissioni di Limiti, Mirna non si limitava solo a cantare ma raccontava tante cose di sé, tanti aneddoti, modi di dire napoletani, tutti conditi da un incontenibile, divertente e, a volte irriverente, spirito napoletano, colorito, brioso e spumeggiante. Ve ne voglio raccontare uno che mi ha divertito tantissimo, con le sue stesse parole divertenti e dal riso contagioso:
“Il mio vero nome è Nunziatina! Ma sapete perché mi chiamo Nunziatina? Mia madre mi voleva chiamare Adriana come la sua maestra di cucito, a cui era legata da un profondo affetto. Allora, che successe? La nonna e il nonno mi portarono sul comune; mi ci portarono, all’epoca, col calesse, sì perché io sono nata subito, quando c’era il Diluvio. “ Buon giorno!” hanno detto all’impiegato, con gli occhialetti piccoli, dietro lo sportello dell’Anagrafe “Che volete?” “Dobbiamo battezzare ‘a criatura perché la mamma non sta bene e non è potuta venire” “Signò, comme si chiama ‘a piccerella?” e la nonna, rivolta al nonno “Pascalì, comme si chiama a piccerella?” E il nonno, di rimando “E ‘o vuò sapè ‘a me, lo devi sapere tu!” “Madonna mia, e je nun m’arricorde, mò comme se fà!”
“Sentite, ccà nun tenimmo tiempe ‘a perdere” intervenne spazientito l’impiegato con gli occhialetti piccoli “Vuje, chi site, ‘a nonna?” “E certo ca so’ ‘a nonna!” “E comme ve chiamate?” “Nunziatina!” “ E allora ‘a nennella si chiama Nunziatina pur’essa!”
“Per 6 anni” continua Mirna Doris “ a casa m’hanno chiamata Adriana, come voleva mammà, e così mi voleva segnare a scuola, alla prima elementare” “Signò, ‘ a criatura nun è nata in questo comune, qui non risulta Adriana Chiarelli, comme facimmo a metterla a scuola?” E così, da allora, mi chiamarono Nunziatina, il mio nome di battesimo e della nonna”. Questo divertente aneddoto Mirna l’ha raccontato nella puntata “Estate in tv con noi” del 9 agosto del 2012. E sempre nella stessa puntata spiegò, facendo morire dal ridere i presenti e gli spettatori a casa, cosa si intende a Napoli con lì espressione”Madonna ausata”
“Quando fanno passare, per vergini, quelle “bambine” che, a 35 anni, non si sono ancora sposate, da noi diciamo “E vabbè, chella ‘a mamma dice che è comme a ‘na Madonna, che è ancora vergine, ma non è accussì, chella è ‘na Madonna ausata, nel senso che , teoricamente, dovrebbe essere vergine ma, praticamente, è stata un po’ “sbattuta”. Mirna era una miniera di aneddoti e quando veniva, come ospite, nelle trasmissioni di Limiti, non ci si stancavi mai di ascoltarla raccontare e cantare, con la sua splendida voce. Un abbraccio forte, forte, a quest’artista di grande levatura qualitativa, con l’augurio che possa continuare la sua brillante e prolifica carriera, regalandoci sempre nuove e vitali emozioni

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

 

GruppoIdPublicWhiteCompletoGimp