×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 567

Stampa questa pagina

Sant'Egidio del Monte Albino. Diktat anti-fuochi: stop al far west che mette ambiente a rischio

06 Agosto 2016 Author :  
Sant'Egidio del Monte Albino. Far west di fuochi d’artificio: il comune di Sant’Egidio del Monte Albino stabilisce delle regole. È del 27 luglio scorso l’ordinanza del primo cittadino Nunzio Carpentieri che disciplina l’utilizzo dei fuochi pirotecnici la cui accensione risulta essere una pratica diffusa come simbolo di festeggiamento in occasione di avvenimenti importanti soprattutto di privati cittadini. La motivazione che ha spinto il sindaco verso questa strada sarebbero le lamentele, continue e ripetute, di molti cittadini preoccupati soprattutto del fatto che l’accensione avviene senza nessuna attenzione per le precauzioni necessarie e per i possibili danni che potrebbero essere arrecati a persone, cose e soprattutto all’ambiente. In un periodo dell’anno come quello estivo, quando gli incendi possono essere più frequenti, i fuochi d’artificio possono aumentare sensibilmente le possibilità di pericoli ambientali. Inoltre, si legge sull’ordinanza, il rumore e le luci prodotti dai fuochi creano in bambini e persone anziane e ammalate dei disagi a livello psichico e fisico. Per limitare i rischi ambientali e a persone e per ridurre il più possibile rumori molesti, Ferraioli ha deciso per il divieto di accensioni di fuochi d’artificio su tutto il territorio comunale. Sarà possibile utilizzare i fuochi pirotecnici legalmente venduti solo fino alle 22:30 e solo se si dispone dell’autorizzazione preventiva dell’Autorità di Pubblica Sicurezza comunale.

Articoli correlati (da tag)