Stampa questa pagina

Pagani. Fratelli d'Italia conferma il sostegno alla Sessa e accusa la Lega, i salviniani replicano: "Il nostro unico interesse è la salvaguardia della città"

15 Gennaio 2020 Author :  

Pagani. “Fratelli d’Italia conferma il suo sostegno al sindaco facente funzioni di Pagani Annarosa Sessa. L’amministrazione comunale prosegua con tranquillità il suo cammino fino alle imminenti elezioni amministrative”. Lo dichiarano in una nota i portavoce provinciali di FdI Imma Vietri e Ugo Tozzi: “Ciò che si sta verificando in questi giorni a Pagani non rappresenta la volontà degli elettori di centrodestra che, lo scorso anno, hanno premiato una coalizione unita per il buon governo della città. Riteniamo incomprensibile l’atteggiamento del partito della Lega che – ricordiamo – è stato il principale sponsor, lo scorso anno, della candidatura a sindaco di Alberico Gambino. Nei mesi scorsi è stata proprio l’europarlamentare Lucia Vuolo a spendersi in prima persona, recandosi finanche dal Prefetto di Salerno, per tutelare la corsa a sindaco di Gambino ed ancora nei giorni scorsi ad annunciare l’appoggio alla nuova giunta del sindaco f.f., Sessa. Chiediamo, dunque, alla Lega di mantenere coerentemente la sua posizione e di far prevalere gli interessi della città rispetto a quelli di singoli. In caso contrario, ci aspettiamo una presa di posizione da parte del neo commissario provinciale Nicolas Esposito: anche per lui è da dichiararsi terminata l’alleanza tra la Lega e il centrodestra nella città di Pagani? L’auspicio è che la Giunta Sessa termini il suo mandato senza ulteriori intralci che rischierebbero soltanto di creare confusione in città. Ai cittadini non interessano i giochi di palazzo o le beghe politiche. Vogliono che vengano ascoltate le loro esigenze e risolti i loro problemi. Si vada avanti a testa alta nell’interesse esclusivo dei cittadini paganesi”.

La Lega replica alle accuse

Il coordinatore cittadino della Lega Salvini Premier di Pagani dottor Massimiliano Vuolo replica alle dichiarazioni di questa mattina dei due esponenti di fratelli d'Italia: “Compatisco i due esponenti di fratelli di Italia, che in apnea di visibilità cercano popolarità nella comunità paganese con le solite affermazioni dettate dal puparo esterno di turno”.
“Appare strano che il partito che annovera tra i suoi deputati l'on. Cirielli, esponente della benemerita Arma dei Carabinieri possa giustificare atteggiamenti che evidentemente travalicano la legge”, continua il coordinatore cittadino, “le affermazione della Segretaria Comunale sulla illegittimità di diversi atti amministrativi e sull'atteggiamento prepotente di chi non è stato eletto per svolgere il ruolo di Sindaco certificano una situazione a dir poco paradossale”. «è evidente, che solo fratelli d’Italia non ha compreso che Alberico Gambino non è più il sindaco della città” - così il coordinatore cittadino della Lega Salvini Premier a Pagani, che conclude “Chi ha celato la sua condizione di incandidabilità può nascondere qualsiasi cosa e noi non siamo disposti a correre alcun rischio perché la Città merita un governo solido, trasparente, e duraturo».
«Consiglio ai responsabili provinciali di fratelli d’Italia, di badare più in casa loro che in casa d'altri, la linea politica della Lega è stata condivisa sin dalla espulsione del consigliere eletto nella lista della Lega – così l'avv. Nicholas Esposito, coordinatore provinciale del partito, - il nostro unico interesse è la salvaguardia e la tutela dell’intera comunità della Città di Pagani».
Il coordinatore provinciale della Lega Salvini Premier in Provincia di Salerno, Nicholas Esposito dichiara ancora: «Avremmo gradito il medesimo interessamento dei vertici di fratelli d’Italia, in occasione della vicenda di Angri, dove proprio fratelli d’Italia è stata determinante per lo scioglimento del consiglio comunale, quindi basta alla politica dei doppi pesi e delle doppie misure, la Lega continuerà a lavorare per un progetto partecipato e condiviso per un centrodestra unitario che ha tra i suoi cardini la legalità senza trucchi e senza inganni».

Articoli correlati (da tag)