Stampa questa pagina

San Valentino Torio. Mancato versamento dei fondi comunali, Agro Solidale è pronta a pignorare il Comune

27 Maggio 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

Agro Solidale è pronta a pignorare il Comune di San Valentino Torio per il mancato versamento dei fondi comunali. La vicenda è relativa alla quota consortile per il funzionamento di Agro Solidale, l’Ente d’ambito costituito dalle amministrazioni comunali di Pagani (Capofila), Sarno, San Valentino Torio e San Marzano Sul Sarno che nel novembre del 2016 si sono dati una forma associativa per il sostentamento dei servizi socio-assistenziali, culturali, educativi e per l'infanzia, sociosanitari integrati, servizi farmaceutici e di tutela del benessere, e più in generale, alla gestione associata dei servizi alla persona di competenza del l’Ambito 3 Piano di Zona Salerno 1.A quanto pare, il Comune di San Valentino Torio non ha ancora versato la propria quota per il funzionamento dell’azienda consortile. Motivo per cui, il 24 aprile 2019, il Consiglio d’Amministrazione di Agro Solidale decise di dare mandato ad un legale per il recupero dell’importo dei fondi comunali 2017-2018, non ancora trasferiti all'azienda dall'Ente valentinese del sindaco Michele Strianese. Pertanto, l’azienda consortile conferì incarico all'avvocato Umberto Mancuso per presentare un ricorso per decreto ingiuntivo innanzi al Tribunale di Nocera Inferiore e recuperare così le somme oggetto della convenzione. Decreto ingiuntivo che divenne esecutivo il 15 novembre 2019.Nel febbraio 2020, poi, il Comune di San Valentino Torio dispose la liquidazione di 50 mila euro a titolo di acconto parziale, restando ancora debitore di centinaia di migliaia di euro. Nel corso dell’ultima riunione del Cda di Agro Solidale del 20 maggio scorso, gli amministratori hanno conferito un nuovo incarico all'avvocato Umberto Mancuso per mettere in atto l’azione esecutiva volta al recupero delle somme, di cui al decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Nocera Inferiore, per l’importo di 257 mila euro, oltre le competenze legali, già defalcate dell’acconto di 50 mila euro versato a febbraio dal Comune valentinese.Le somme richieste da Agro solidale dovevano essere corrisposte dai Comuni entro il 30 aprile 2019.Ad esempio, il Comune di Sarno, nelle annualità di riferimento ha versato all'azienda consortile 640mila euro per il 2017 e 500mila euro per i successivi 12 mesi.

Articoli correlati (da tag)