Sarno/Mercato San Severino. Default del Consorzio di farmacie comunali, i manager si affidano alla Camera di Commercio di Salerno

19 Dicembre 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

Default del Consorzio di farmacie comunali, i manager si affidano alla Camera di Commercio di Salerno. Ritirata la procedura in Tribunale, spiraglio di luce all’orizzonte. Il Cofaser, costituito dai Comuni di Sarno e Mercato San Severino, sarebbe fuori pericolo di fallimento. È quanto emerge da una relazione presentata oralmente in una seduta di consiglio comunale dell’ente municipale di Mercato San Severino, socio a metà con il municipio di Sarno. La procedura di concordato fallimentare, instaurata nell’ottobre 2019 innanzi al sezione fallimentare del Tribunale di Nocera Inferiore, sarebbe stata ritirata dalla proprietà già da alcuni mesi. La mancata attestazione del piano di risanamento dei debiti, con la conseguente dimissione del vecchio consiglio di amministrazione, hanno fatto tremare i vertici del Consorzio preoccupati per un’istanza di fallimento avanzata da una grossa casa farmaceutica fornitrice delle farmacie comunali. Nelle ultime settimane, però, a seguito di un’udienza prefallimentare al Tribunale di Nocera Inferiore, la procedura si sarebbe estinta con il benestare dei creditori. La nuova strategia dei manager è pagare tutti i debiti del Cofaser, per un passivo di 4 milioni, entro l’anno 2030. Questo attraverso il “Piano attestato di risanamento”, relativo all’articolo 67 della Legge Fallimentare, uno strumento totalmente nelle mani della proprietà del Consorzio che da la possibilità di risanare la società e riportarla in equilibrio economico e finanziario, tramite una serie di operazioni strategiche, senza alcun controllo da parte del Tribunale. Il progetto messo in atto dai manager è ripianare il 70% dei debiti entro sette anni dal deposito alla Camera di Commercio di Salerno del Piano attestato. Il restante 30% sarà da azzerare con l’ingresso di nuove liquidità e di nuovi soci nel Consorzio nei tre anni successivi. Ad oggi i principali creditori del Consorzio sono le case farmaceutiche Guacci Spa e SorfaMorra Spa, nonché l’agenzia di lavoro Gi Group Spa e la Csf Sistemi, società fornitrice di un gestionale per le farmacie comunali. Il consigliere comunale di Mercato San Severino, Vincenzo Bennet, ha rassicurato i colleghi di assise: «Il Consorzio è stato messo in sicurezza. Il problema della crisi è ormai risolto e le carte non sono più in Tribunale con l’estinzione della procedura fallimentare». Adesso si attende una relazione dettagliata anche nell’assise di Sarno. L’ultima convocazione, con tema la crisi Cofaser, è stata rinviata per intoppi burocratici. 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2