Criminalità: nel 2019 559 atti intimidatori contro amministratori, 17 in provincia di Salerno, Napoli il territorio più colpito

22 Giugno 2020 Author :  
Nel 2019 sono stati censiti 559 atti intimidatori, di minaccia e violenza nei confronti degli amministratori locali, una ogni 15 ore. Sono state 83 le Province coinvolte, oltre il 75 per cento del territorio nazionale, e 336 i Comuni colpiti, il dato piu' alto mai registrato. Questa la fotografia scattata da Avviso pubblico nel rapporto "Amministratori sotto tiro". Per la seconda volta nella storia del rapporto, avviato nel 2010, sono stati censiti atti intimidatori in tutte le regioni d'Italia. Secondo il report esistono delle differenze tra quanto accade nel Centro-Nord e nel Sud Italia relativamente alle minacce e intimidazioni perpetrate ai danni di amministratori, dirigenti e funzionari pubblici. Il 61 per cento del totale dei casi censiti (342) si e' registrato nel Mezzogiorno, in particolare il 42,6 per cento dei casi nel Sud (percentuale stabile rispetto al 2018) e il 18,6 per cento nelle Isole (in calo). Il restante 39 per cento del totale (217 casi censiti) si e' verificato nel Centro-Nord, dove si riscontra un aumento del 5,5 per cento delle minacce e intimidazioni rispetto al 2018. Da segnalare anche un deciso incremento dei casi complessivi nelle regioni del Nord (da 102 a 147), mentre si registra un calo nei territori del Centro (70 casi). Per il terzo anno consecutivo la Campania si conferma la regione in cui si e' registrato il maggior numero di intimidazioni a livello nazionale, con 92 casi censiti. Segue la Puglia che, con i suoi 71 casi, ha fatto segnare il maggior incremento di tutto il territorio nazionale rispetto al 2018. Terzo posto per la Sicilia con 66 casi censiti, regione in cui emerge un dato in netta controtendenza rispetto al recente passato (-24 per cento). Si conferma sui livelli dell'anno precedente la Calabria, con 53 casi. Quinto posto per la prima regione al di fuori del Mezzogiorno: 46 atti intimidatori registrati in Lombardia, che rappresentano un nuovo record per le regioni del Centro-Nord Italia. In calo i casi censiti in Sardegna (38), stabile il Lazio (36). A chiudere le prime 10 posizioni ci sono l'Emilia Romagna (29, in aumento), la Toscana (24, in netto calo) e il Veneto (23). A livello provinciale il report registra un'altra conferma: anche nel 2019 il territorio piu' colpito e' Napoli con 41 casi, seppur in calo del 13 per cento rispetto al 2018. Seguono Roma (24 casi), Cosenza (22), Foggia (21), Palermo e Torino (18), Salerno e Lecce (17), Milano (16) e Avellino (15).

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2