Sarno. "Tammaro non ha mai estorto denaro", i giudici assolvono il commerciante sarnese

13 Luglio 2020 Author :  

«Tammaro non ha mai estorto denaro» i giudici assolvono il commerciante sarnese e ordinano il risarcimento dei danni patiti. Il primo collegio della Sezione Penale del Tribunale di Torre Annunziata ha messo fine ad una vicenda processuale che durava dal 2015, quando furono tratte in arresto quattro persone per una presunta estorsione ai danni di un noto commerciante di Gragnano. Secondo gli inquirenti i quattro avevano millantato presunte relazioni con un noto clan della zona per estorcere denaro al commerciante Gallo Cosimo. La vicenda destò molto clamore a Sarno, poiché tra gli arrestati vi fu Francesco Squillante Tammaro, noto fioraio e persona benvoluta da tutti i residenti della zona, che adesso è stato ritenuto totalmente estraneo ai fatti e che quindi fu arrestato per mero errore. La mattina del 2 marzo 2015, infatti, il fioraio insieme ai i coniugi Aniello Rea (cognato di Tammaro) e Antonietta Rosanova, fu tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia e della Stazione di Gragnano. su ordinanza cautelare emessa dal Tribunale di Torre Annunziata che ne ordinò gli arresti domiciliari. Agli indagati fu contestato di aver messo in atto un meccanismo di intimidazioni e di truffe attuato ai danni dell’imprenditore del settore alimentare di Gragnano e nei confronti del quale i protagonisti della storia si sarebbero spacciati per affiliati ad un clan dell’agro-nocerino per estorcergli la somma di 115 mila euro. Adesso, il primo collegio penale del Tribunale di Torre Annunziata, composto dai giudici Camodeca Ambrosino e Contieri, ha ritenuto inattendibili le dichiarazioni del denunciante assolvendo con formula piena tutti e tre gli imputati. Al Tammaro difeso dall'avvocato Gianpaolo Salvato è stato anche riconosciuto un risarcimento danni a carico del denunciante. Durissime erano state le richieste dell’accusa che per le presunte estorsioni aveva chiesto sei anni di reclusione. Il collegio difensivo costituito dagli avvocati Salvato, Iovino e Senatore hanno insistito per l'infondatezza dell‘impianto accusatorio ottenendo la meglio in sede processuale.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2