Sarno/Mercato San Severino. Cofaser è rottura con i manager: il Cda si dimette e chiede l’istanza di fallimento per le farmacie comunali

14 Luglio 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero

Cofaser è rottura con i manager: il Cda si dimette e chiede l’istanza di fallimento per le farmacie comunali.Il Consiglio di amministrazione del Consorzio di Farmacie e servizi, costituito dai comuni di Sarno e Mercato San Severino, ha rassegnato le proprie dimissioni e chiesto l’immediata convocazione dell’assemblea dei soci per la nomina del nuovo Cda. La decisione è avvenuta in virtù della mancata attestazione del piano di ristrutturazione dei debiti (con un passi vo da risanare di oltre tre milioni di euro) e del mancato accordo con i sindacati dei lavoratori impiegati presso le sette farmacie comunali di Sarno, Mercato San Severino, Battipaglia, Montecorvino Rovella  e Castel San Giorgio. La procedura di concordato preventivo, instaurata presso la sezione fallimentare del Tribunale di Nocera Inferiore con il giudice delegato Pasquale Velleca, ad oggi, non ha raggiunto gli esiti sperati dalle amministrazioni comunali del sindaco Giuseppe Canfora e Antonio Somma, con il rischio di fallimento che diventa sempre più concreto. Inoltre, secondo i tre componenti del Cda, nelle ultime riunioni dell’assemblea dei soci, si sarebbe manifestata «Una diversità delle posizioni espresse dai componenti del Cda, da un lato, e dalla compagine consortile, dall'altro, in ordine ai provvedimenti da assumere a fronte della situazione di crisi in cui versa il Cofaser». Scenario che ha spinto il Cda a rassegnare le proprie dimissioni e a chiedere la convocazione di una nuova Assemblea dei soci, da tenersi in settimana, per nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione e per presentare istanza di fallimento al Tribunale di Nocera Inferiore. In caso contrario, Giovanni Nigro, Giovanna Mascolo e Pierfrancesco Lupi hanno specificato «In mancanza di una sostituzione ad horas dei componenti dell'organo di gestione in carica, il Cda dovrà ritenersi legittimato ad adottare le decisioni ritenute doverose e opportune nell'interesse dell'Ente e in funzione della tutela del relativo patrimonio e dei suoi creditori». Intanto, ieri mattina un nuovo vertice si è tenuto con le sigle sindacali dei lavoratori che, stando alle indiscrezioni pervenute, non ha portato ad alcun accordo tra le parti. 

Sul crack finanziario del Cofaser è intervenuto il consigliere di minoranza di Palazzo San Francesco Domenico Crescenzo: “Urge una valutazione di carattere politico amministrativa affinché la città non continui a pagare l’alto prezzo di una gestione irresponsabile. Il dubbio fondato che emerge dai fatti è che il Sindaco Canfora e la sua maggioranza, invece di agire tempestivamente, continuano a consentire una gestione discutibile dell’ente dovendo poi prendere atto che, documenti alla mano, il loro è un vero e proprio fallimento politico”.

Sulla scottante questione Cofaser è intervenuto anche il consigliere di opposizione Giovanni Cocca: "Il CdA del Cofaser ha rassegnato le dimissioni con effetto immediato, il tutto a causa di una diversità delle posizioni espresse dai componenti del CdA, da un lato, e dalla compagine consortile, dall'altro. Da diversi mesi, come opposizione, abbiamo chiesto all’amministrazione Canfora un intervento immediato per salvaguardare innanzitutto le famiglie ed i posti di lavoro. Nel consiglio comunale monotematico sul Cofaser, richiesto da noi consiglieri di opposizione, l’intera amministrazione ha ritenuto opportuno non avallare la proposta di insediare la commissione di vigilanza e controllo. Purtroppo, come al solito le nostre proposte sono rimaste inascoltate perchè per questa maggioranza sorda, cieca e muta va tutto bene!Speriamo non sia troppo tardi. Mi viene da dire: ”Se tutto va bene...siamo rovinati!""

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2