Emergenza roghi, diversi incendi nel Salernitano, Iannone (Fdi): "Autentico disastro ambientale"

05 Settembre 2020 Author :  

Diversi incendi nelle ultime ore hanno messo in ginocchio il Salernitano. A Salerno un rogo di vaste dimensioni ha riguardato il colle Bellara, meglio conosciuto come "Masso della Signora". Le fiamme hanno interessato la pineta, rendendo necessario l'intervento di piu' squadre dei vigili del fuoco e di un elicottero. Le operazioni di spegnimento sono proseguite per tutta la notte. Il fuoco ha percorso circa tre ettari, non si e' esteso alle chiome ma ha bruciato il sottobosco. Dalle prime ore dell'alba i militari della stazione Carabinieri forestali di Salerno, guidati dal tenente colonnello Marcello Russo, stanno svolgendo indagini sui luoghi ed in particolare sui punti di insorgenza delle fiamme che sono stati individuati all'interno della pineta. La natura dell'incendio e' di origine dolosa e le fiamme sono state appiccate in concomitanza di forti raffiche di vento. Al vaglio dei militari anche alcune immagini di videocamere che controllano l'area. In mattinata sono proseguite le operazioni di spegnimento che, come accaduto gia' nella serata di ieri, hanno reso necessaria la chiusura a scopo precauzionale di via Panoramica. Ma le fiamme hanno flagellato un po' tutto il territorio salernitano. Tra le zone piu' colpite c'e' la Valle dell'Irno. A Mercato San Severino in localita' Spiano sono andati a fuoco tre ettari di bosco; a Bracigliano in localita' Piesco l'incendio ha distrutto tre ettari di castagneto e querceto; mentre tra Bracigliano e Siano in localita' Cappella l'incendio ha colpito una pineta e un bosco ceduo per un totale di dieci ettari. Le operazioni di spegnimento di questi tre incendi hanno visto impegnati vigili del fuoco, elicotteri, un aereo nazionale e diverse pattuglie dei carabinieri forestali.

Iannone (FdI): Nel Salernitano autentico disastro ambientale

"La simultaneità con cui si sono sviluppati i devastanti incendi sulle montagne di Salerno, Cava de' Tirreni, Costa d'Amalfi e tutta la Valle dell'Irno non lasciano dubbi: dietro questo disastro ambientale c'è una volontà criminale preordinata, pronta ad agire all'alzata del vento. Ogni anno denuncio al ministero dell'Ambiente e dell'Interno questa vergogna ma non ottengo altra risposta che un rinvio alla Regione Campania, che per la verità nulla fa per non far andare in onda ogni anno questo desolante spettacolo. Gli interventi di spegnimento sono sempre tardivi, si attende prima il propagarsi delle fiamme e la cosa costituisce poi rischi anche per abitazioni. Necessitano risorse e mezzi da mettere in campo oltre ad un'azione seria di prevenzione. Andrebbe aperta anche un'inchiesta, lo dico da componente della commissione Antimafia, per accertare con puntualità il ruolo della criminalità organizzata". Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia, Antonio Iannone, commissario regionale del partito in Campania.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2