Sarno/Mercato San Severino. Cofaser, incontro in Prefettura tra i manager e i sindacati. Parti ancora distanti e destino incerto.

13 Ottobre 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero 

Si è tenuto ieri mattina alla Prefettura di Salerno l’incontro tra le organizzazioni sindacali dei lavoratori e la governance del Consorzio di Farmacie e Servizi costituito dai comuni di Sarno e Mercato San Severino. Al vertice della Prefettura erano presenti le sigle sindacali della Cgil, Cisl e Uil Fp, con i rispettivi delegati. I rappresentati dei lavoratori , le quali avevano invocato l’incontro con il Prefetto di Salerno, hanno chiesto garanzie ai manager del Cofaser sul futuro dei dipendenti della farmacie comunali, in virtù della gravi crisi finanziaria che ha colpito il Consorzio nell'ultimo anno. A distanza di dodici mesi dall'ammissione dalla procedura di Concordato preventivo da parte del Tribunale di Nocera Inferiore, infatti, il Cda del Consorzio non è ancora riuscito a presentare un piano di ristrutturazione dei debiti e salvare le farmacie dal baratro. Ecco perché, i sindacati, dopo aver proclamato lo stato di agitazione hanno chiesto un tavolo tecnico con il Prefetto di Salerno. Donato Salvato, segretario generale della Uil Fpl Salerno, ha spiegato che non vi è stato ancora nessun accordo tra le parti ”Le posizioni tra noi e il Cofaser restano ancora distanti. Abbiamo posto l’attenzione sull'organizzazione lavorativa dei nostri dipendenti, sui turni e sui contratti. Ma la governance ha riferito che la priorità adesso è quella di salvare il Consorzio- ha esordito Salvato- In queste settimane si sta parlando molto dell’ingresso di soci privati nel Cofaser, ma consideriamo questa ipotesi come uno snaturamento del Consorzio che è nato con la funzione di garantire un servizio pubblico. La proprietà pensa ad una gestione del privati delle farmacie, con una quota minoritaria, ma ciò potrebbe comportare una modifica dei contratti dei lavoratori. Ad oggi, non c’è nessuna intesa. Perciò ci rincontreremo la prossima settimana nella sede sarnese del Cofaser e abbiamo deciso di sospendere, per il momento, lo stato di agitazione” ha concluso il segretario della Uil. Come già affermato nei giorni scorsi anche dal segretario della Cgil Salerno, Alfonso Rianna, i sindacati non vedono di buon auspicio l’ingresso di soci privati nel Consorzio. Ad oggi, però, sembrerebbe l’unica strada per permettere l’ingresso di nuovi capitali nelle finanze del Cofaser e trovare un accordo con i creditori. Il piano di ristrutturazione dei debiti è in fase di elaborazione, ma anche gli ipotetici soci privati, disposti ad investire nelle farmacie comunali, avrebbero chiesto maggiori garanzie alla proprietà e ai manager.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2