Origo Albarella

IMG 20190515 WA0006

Terremoto in casa San Valentino Servizi: il sindaco Strianese sfiducia il direttore De Vivo

13 Aprile 2019 Author :  

Terremoto in casa San Valentino Servizi, l’amministrazione comunale del sindaco Michele Strianese sfiducia il direttore dell’azienda in house Ettore Rolando De Vivo. Un fulmine a ciel sereno, una sfiducia improvvisa per il direttore, da sempre, dell’azienda dei rifiuti di San valentino Torio e fiore all’occhiello dell’Agro sarnese nocerino. Un atto politico deciso al termine di una riunione di maggioranza. Il dottor De Vivo era direttore della San Valentino Servizi, sin dalla fondazione dell’azienda stessa nel 2009. Nel documento di sfiducia a firma del sindaco e della sua maggioranza si elencano tutti i risultati raggiunti dallo stesso De Vivo in questi anni, ma subito dopo spiegano i motivi della sfiducia.

Gli obiettivi raggiunti

De Vivo era stato confermato direttore, dallo stesso sindaco Strianese, all’indomani della elezione a sindaco della città nel 2015 “In funzione dei risultati conseguiti nel triennio 2012/2015 sia in termini economici che di efficacia e di efficienza dell’azione svolta”. Diversi sono i risultati raggiunti dallo stesso De Vivo, in questi anni, ma nonostante tutto non è bastato per continuare il rapporto tra l’Ente e il direttore della partecipata comunale. Durante gli anni di amministrazione Strianese come lo stesso documento riporta nel documento che sancisce la sfiducia. “Durante questi 4 anni di gestione amministrativa sono stati conseguiti importanti risultati in termini di efficienza del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e di spazzamento urbano diventando, il nostro paese, uno dei più puliti, ospitali e ordinati del comprensorio dal punto di vista dell’igiene urbana. – si legge nel documento - Inoltre, nonostante i numerosi e ripetuti periodi di crisi del ciclo integrate del rifiuti (non imputabile ne al Comune ne all’Azienda), che hanno messo in difficoltà numerose comunità della Provincia di Salerno e della Regione Campania, il nostro paese mai ha risentito della problematica, in quanto é stato sempre assicurato un altissimo livello di igiene urbana. Nel frattempo, nonostante siano fortemente aumentati i costi di smaltimento del secco indifferenziato e della frazione umida (anche questo non imputabile ne al Comune ne all’Azienda) siamo riusciti a mantenere pressoché costanti le tariffe Tari, mentre gli altri comuni del comprensorio hanno dovuto aumentare le tariffe. Sono state ridotte altresì del 20 % le tariffe per tutti i servizi cimiteriali. Detti risultati sono stati ottenuti grazie alla giusta sinergica collaborazione intrapresa, in questi anni, tra l'Amministrazione Comunale, tramite il suo Assessorato all’Ambiente e l’Azienda stessa”.
Risultati ottenuti anche in un momento non facile dal punto di vista economico e finanziario dell'Ente e di conseguenza dell'Azienda San Valentino servizi. Basta pensare che la tassa sui rifiuti é evasa annualmente da circa il 40 % degli utenti, il che produce un debito del comune che inevitabilmente soffre dal punto di vista finanziario.

I motivi della sfiducia 

Subito dopo elencano i motivi che hanno portato alla decisione di sfiduciare De Vivo poiché, secondo l’amministrazione, non tutti i risultati sono stati raggiunti. Il documento parla di alcuni aspetti di criticità rilevate nella gestione De Vivo che sono raccolti in 5 punti: “La mancata riduzione dei costi di gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, finalizzata alla riduzione delle tariffe agli utenti. La mancata, ulteriore, riduzione dei costi di gestione dei servizi cimiteriali finalizzata alla riduzione delle tariffe agli utenti. I ritardi su l'attivazione del progetto Smart Wast Premium, con il rilancio della raccolta differenziata. Ritardi nell’esplicazione del concorso pubblico per l'assunzione di due operai. Infine, la mancata ottimizzazione delle risorse di mezzi e personale nell'ambito della convenzione stabilità con il comune di Sant'Egidio del Monte Albino”. Dunque, per questi motivi chiedono le dimissioni del dottor Ettore Rolando De Vivo dalla carica di direttore generale.

AdMedia

IMG 20190515 WA0007

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2