Origo Albarella

IMG 20190515 WA0006

Spettacolo: “fattarielle e ‘nciuce”. Ecco uno straordinario aneddoto sulla straordinaria Patty Pravo

28 Novembre 2016 Author :  

di Francesco Apicella

Voglio raccontarvi un aneddoto su Patty Pravo, una delle cantanti italiane più famose, amata dal pubblico e dalla critica, sin dall’inizio della sua carriera, sulla cresta dell’onda da 50 anni, dotata di una forte personalità e di un carisma magnetico, sempre originale, stravagante, di raffinata eleganza, indipendente e fuori da ogni schema standardizzato. Nella sua lunga carriera ha venduto 110 milioni di dischi ed è, dopo Mina, la seconda artista italiana donna che ha venduto più dischi. Solo col singolo “La bambola”, inciso per la prima volta nel 1968 e, successivamente ripreso in varie versioni, ha venduto, fino ad oggi, 40 milioni di copie. A lei, spirito libero e ribelle, questa canzone, che è diventata il suo”marchio di fabbrica”, non è mai piaciuta, perché la costringeva a immedesimarsi in uno stereotipo di donna lontano mille miglia dal suo modo di essere e di sentire: una donna completamente dipendente dal suo uomo. Nel 1966, Alberico Crocetta, fondatore del Piper e produttore, tra le ragazze che ballano regolarmente nel suo locale nota Nicoletta Strambelli, una giovane veneziana, molto carina e spigliata. Intuisce le sue future doti artistiche e decide di lanciarla col nome di Patty Pravo, nel panorama musicale italiano. Il suo cognome artistico lo scelse lei dal III° canto dell’Inferno di Dante, dove Caronte, il traghettatore di anime, rivolto ai dannati grida: “Guai a voi anime prave!”Dopo il grande successo de “La bambola”, sfruttando il momento fortunato della cantante, Crocetta decise che era giunto il momento di portarla al festival di Sanremo però, per farlo, ci voleva un grande lancio pubblicitario. Ed ecco che gli venne una splendida idea: fare incontrare Patty con gli astronauti che si preparavano a sbarcare sulla luna. Incredibilmente la Nasa accettò la sua proposta e fu fissato un appuntamento a Houston. Neil Armstrong e Buzz Aldrin arrivarono a Houston da Cape Canaveral e Patty arrivò da Roma con tutto il suo seguito. I due astronauti arrivarono puntuali all’appuntamento con la cantante e, ad attenderli, c’erano tantissimi giornalisti e fotografi italiani, lì pervenuti per immortalare l’insolito incontro. Ma l’incontro, tanto atteso, non avvenne! Patty Pravo non si presentò all’appuntamento! Cosa era successo? Un malore improvviso, qualche impedimento di ordine tecnico? Niente di tutto questo! Al seguito di Patty c’era anche una “maga” che, con i suoi responsi e i suoi consigli, aveva una grande influenza sulle decisioni e le scelte della cantante. Ebbene la maga la convinse a non muoversi dalla sua stanza, quel giorno, perché secondo le sue previsioni il momento non era propizio. Convinta che la maga avesse ragione, Patty si barricò in camera e gli astronauti se ne ritornarono a Cape Canaveral con un palmo di naso, senza aver capito mai cosa fosse veramente successo. Anche senza questo importante scoop pubblicitario, che l’avrebbe fatta apparire, di sicuro, sulla prima pagina di tutti i giornali, nazionali e non, Patty partecipò ugualmente al festival di Sanremo. Era il 1970 e la scelta della canzone da presentare all’importante kermesse canora cadde sulla canzone “La spada nel cuore”, un bellissimo pezzo scritto dal duo Mogol-Donida e, poiché fino al 1972 le canzoni in gara venivano eseguite da due interpreti diversi, l’altro cantante che la interpretava era il compianto Little Tony. Il brano si piazzò al quinto posto ma,  indipendentemente dalla classifica, come spesso accade, ottenne un grande successo di critica e di pubblico e Patty ottenne, meritatamente, il Premio giornalistico per la migliore interpretazione. Grande, inossidabile, Patty! Millenaria come “l’Araba fenice”! 

AdMedia

IMG 20190515 WA0007

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2