Scafati. Emergenza ambientale, Paolino: “Rischio ecologico senza precedenti, pronta una denuncia alla Procura”

24 Agosto 2019 Author :  

"La chiusura del termovalorizzatore di Acerra, di cui siamo a conoscenza da mesi, avrebbe dovuto spingere le amministrazioni dei comuni campani, così come richiesto dal governatore De Luca, ad organizzarsi nell’individuazione di un sito provvisorio per la frazione indifferenziata. A Scafati questo non è avvenuto ed oggi siamo letteralmente invasi da cumuli di spazzatura in ogni angolo della città.

Senza timore di smentita, con la Helios (sulla quale si è giocato a creare false aspettative), i miasmi nauseabondi del fiume Sarno e la sporcizia cittadina dovuta alla presenza di sacchetti sventrati per strada, possiamo dire di essere la città più inquinata e sporca dell’Agro. Cosa è stato fatto sino ad oggi? Nulla.
Il personale non viene utilizzato nel migliore dei modi, nessuna pulizia delle strade attraverso i dovuti mezzi. Quello che però è sempre puntuale è il rincaro sulla bolletta del 10%!

Come se non bastasse questo quadro già critico, dopo il sequestro del sito di compostaggio di Benevento, sono sorti ulteriori problemi legati alla frazione organica, che l’amministrazione ha deciso di risolvere individuando come sito provvisorio e di transizione quello di via G.B.Casciello. Ebbene si, quello che già 10 anni fa era stato oggetto di polemiche da parte dei residenti e delle scuole nei paraggi, quello che la precedente amministrazione aveva tentato di mettere a norma con cassonetti appositi. Il rischio è che tale sito da provvisorio diventi definitivo con ricadute pesanti sulla salubrità dell’aria e della salute pubblica.

Visti i mancati provvedimenti sul piano locale, e poichè ogni iniziativa alla vigilia di un’emergenza ambientale di tale portata risulta tardiva, (il sito di via G.B Casciello è inidoneo) ritengo doveroso un intervento del governatore De Luca affinchè l’art.45 della legge regionale del 2016 (modificata dalla legge n.29 del 2018) che porta la sua firma, si tramuti in azione, e che la Regione provveda nei tempi previsti ad operare una bonifica e una riqualificazione ambientale dei siti utilizzati per lo stoccaggio dei rifiuti.

Se ciò non dovesse avvenire, sarò la prima a denunciare questo scempio alla Procura, perchè ci troveremmo dinnanzi ad un pericolo ecologico senza precedenti. A chi dobbiamo ringraziare? Chi ha dormito fino ad oggi? Sveglia o faremo tutti una brutta fine!"

AdMedia

bannerpostoriservto

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2