Sarno. Buoni spesa: il Comune cambia i requisiti e pubblica il nuovo avviso

06 Aprile 2020 Author :  

Buoni spesa: il Comune di Sarno cambia i requisiti e pubblica il nuovo avviso. "Il requisito indicato nel primo Avviso, che escludeva coloro che avessero risparmi superiori a mille euro, è sembrato a tutti troppo restrittivo e, su proposta di tutti i Capigruppo consiliari, con il parere favorevole del Sindaco e di tutta la Giunta, sono state chieste delle modifiche. - spiega l'assessore del comune di Sarno Eutilia Viscardi - Sono giorni convulsi, abbiamo fatto urgentemente due delibere di giunta per accelerare le procedure, c'è tanta gente in difficoltà ed ai fondi governativi abbiamo aggiunto le somme destinate alla mensa, per aumentare i contributi. Abbiamo cercato di dare dei criteri per una graduatoria che effettivamente premiasse chi ha più bisogno, inserendo requisiti come il numero dei figli o la presenza di un diversamente abile, il reddito percepito. Ora anche chi ha dei risparmi può presentare domanda, dichiarandoli, al fine di ottenere un punteggio corrispondente agli importi più bassi. Saranno sempre preferiti chi non può contare su nessuna entrata o un reddito basso. Possono presentare la domanda anche chi ha il reddito di cittadinanza. Le domande presentate sono salve. Ben venga la collaborazione istituzionale, se serve ad aiutare i cittadini e quindi ringrazio chi, anche dell'opposizione, apporta il suo contributo. A chi invece vuole fare solo polemiche non rispondo, dico che ci sono cose più serie a cui pensare, purtroppo. Il termine ultimo è sempre il 10 Aprile. Si è attivata nel frattempo una bellissima rete solidale, senza colore politico, che sta aiutando tante persone, che stiamo cercando di coordinare per raggiungere tutti. Un plauso ai sarnesi che stanno dimostrando grande cuore".

BUONO SPESA

Il “buono spesa” sarà spendibile presso gli esercizi commerciali siti in Sarno che, avendo aderito alla presente iniziativa, saranno accreditati secondo l’elenco in pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Sarno e su quello dell’Azienda consortile “Agro Solidale”, per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità, con esclusione di alcolici (vino, birra, ecc...) e superalcolici (liquori vari).

Il “buono spesa” non è trasferibile in quanto intestato ai soggetti beneficiari e ai componenti del nucleo familiare e dovrà essere speso entro 20 giorni dalla data di consegna, a pena di decadenza dello stesso. L’importo del “buono spesa” sarà definito in rapporto alla numerosità del nucleo familiare, alle istanze presentate dagli aventi diritto e alle risorse disponibili.

DESTINATARI

Possono presentare domanda per accedere all’intervento:

Prioritariamente: un rappresentante per ogni nucleo familiare, in condizioni di grave disagio economico, attualmente privo di qualsiasi forma di reddito a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19 e di sostentamento pubblico, la cui eventuale disponibilità economica, in riferimento a giacenze su conti correnti o altri strumenti di deposito immediatamente smobilizzabili, dovrà essere dichiarata al solo fine di stilare la graduatoria degli aventi diritto;

In Subordine: un rappresentante per ogni nucleo familiare all’interno del quale sia percepito un reddito mensile, da dichiarare nel modulo di domanda, derivante da qualsiasi fonte di sostegno pubblico non superiore ad € 700,00, quale: indennità, redditi o pensioni di ogni tipologia, incluso il reddito di cittadinanza. Anche in tali casi, la eventuale disponibilità economica, in riferimento a giacenze su conti correnti o altri strumenti di deposito immediatamente smobilizzabili, dovrà essere dichiarata al solo fine di stilare la graduatoria degli aventi diritto;

REQUISITI

Cittadinanza italiana, oppure cittadinanza di uno Stato appartenente all'Unione Europea, oppure cittadinanza di uno Stato non appartenente all'Unione Europea a condizione che il richiedente sia titolare di permesso di soggiorno in corso di validità; - Residenza nel Comune di Sarno; Stato di disoccupazione e/o inoccupazione e assenza di qualsivoglia forma di sussidio (reddito di cittadinanza, pensioni di invalidità, cassa integrazione, etc), o di non esercizio dell'attività imprenditoriale e/o commerciale, al momento di presentazione della domanda; - Oppure reddito mensile derivante da qualsiasi fonte di sostegno pubblico, quale, a mero titolo esemplificativo, indennità, redditi o pensioni di ogni tipologia, incluso il reddito di cittadinanza.

CLICCA QUI E SCARICA L'AVVISO 

CLICCA QUI E SCARICA IL MODULO 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2