Sarno. Lungodegenza da Scafati all'ospedale Martiri del Villa Malta, a rischio posti letto in Medicina Generale

25 Febbraio 2021 Author :  

di Danilo Ruggiero 

Sarno. Il trasferimento della lungodegenza da Scafati a Sarno potrebbe far diminuire i posti letto in Medicina Generale. L’allarme è stato lanciato dalla sigla sindacale Csl Fp che ha chiesto alla direzione sanitaria dell’Asl Salerno di attivare altri reparti per non perdere 10 posti nel reparto di Medicina.

Dal 1’ marzo il reparto di lungodegenza dell’Ospedale “Mauro Scarlato” di Scafati sarà trasferito al “Martiri di Villa Malta” di Sarno, assieme a medici, infermieri ed operatori socio sanitari. La decisione è stata presa dal Direttore generaledell’Asl Salerno di concerto con i direttori sanitari dei nosocomi di Nocera-Scafati e Sarno che hanno deciso di trasferire dagli 8 ai 12 posti letto nel presidio di Sarno.
La scelta ha destato subito le preoccupazioni di cittadini e personale sanitario addetto all’ospedale di Sarno. La Cisl Fp, nella persona dei delegati Gaetano de Vivo e Antonio Giugliano e dell’segretario aziendale Ciro Palumbo, ha chiesto alla governance dell’Asl Salerno di utilizzare i reparti inutilizzati dell’Ospedale e di non privarsi di dieci posti, fondamentali anche per l’operatività del Pronto Soccorso, nel Reparto di Medicina generale.

“La lungodegenza transita dal Presidio Ospedaliero di Scafati e non andrebbe a posizionarsi negli spazi vuoti presenti nel nosocomio di Sarno, ma nel reparto di Medicina. Così facendo a Sarno si determinerebbe una carenza per riduzione di 10 posti letto in Medicina, dimezzando praticamente i posti in tale reparto per accogliere la Lungodegenza da Scafati, nel mentre sarebbe auspicabile che tale unità operativa possa essere collocata, avendone la possibilità, in spazi disponibili che potrebbero accogliere tale Lungodegenza- hanno spiegato i tre delegati”.

De Vivo, Giugliano e Palumbo concludono “Accogliamo con piacere la scelta della direzione strategica di un potenziamento dell’attività con l’attivazione della Lungodegenza Post-Acuzie a Sarno, ma per rendere tale evento un ulteriore possibilità di incremento delle prestazioni la stessa deve essere collocata negli spazi vuoti disponibili quale il terzo piano dell’ospedale dove esiste un’ala di Chirurgia, l’ex Day Surgery Chirurgico, che è vuota, chiusa e non utilizzata, perfetta quindi per ospitare la Lungodegenza proveniente da Scafati, evitando di portarla in Medicina riducendone la capacità di posti letto, specie dei pazienti acuti, che sono già insufficienti”.

Infine, il consigliere comunale di minoranza Giovanni Montoro, il quale ha chiesto un incontro con l’amministrazione comunale sulla vicenda, ha affermato “In queste ore si paventa, di fatto, un ulteriore depotenziamento dell'ospedale di Sarno. L'implementazione della lungodegenza viene attuata a discapito del reparto di Medicina generale, che ha una rilevanza centrale nella gestione di tante patologie. Domani, dalle notizie in mio possesso, ci sarà un incontro tra sindacati e dirigenza sanitaria proprio su tale scottante questione. Occorre fare fronte comune per evitare che ci possa essere, a conti fatti, un ulteriore depotenziamento dell'ospedale di Sarno. Nelle prossime ore chiederò al Sindaco Canfora la convocazione di un tavolo istituzionale, con la presenza di rappresentanti del Consiglio Comunale, per affrontare il tema e adottare tutti i provvedimenti amministrativi necessari a scongiurare questo pericolo".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2