Sarno/Mercato San Severino. Cofaser, il Cda apre ai privati e rassicura i lavoratori. Ma è guerra con i sindacati

07 Ottobre 2020 Author :  

di Danilo Ruggiero 

Cofaser, il Cda apre ai privati e rassicura i lavoratori. Ma è guerra con i sindacati che chiedono l’incontro con il Prefetto di Salerno. Il Consorzio di Farmacie e Servizi, con sede legale a Sarno in via Matteotti, incontra i rappresentanti dei lavoratori per fare il punto della situazione sulla crisi finanziaria in cui versa dall'ottobre 31 ottobre 2019, data in cui il consorzio venne ammesso dal Tribunale di Nocera Inferiore alla procedura di concordato preventivo. Alla riunione, oltre al Cda, al Presidente Bartolomeo Citro e al Direttore generale Giovanni Alfano, era presente la sola organizzazione sindacale della Cisl Fp, con il segretario Miro Amatruda. La governance del Cofaser ha assicurato alla Cisl Fp che non vi saranno riduzioni del personale e che è in predisposizione un nuovo piano di risanamento dei debiti grazie all'ingresso di nuove finanze nel consorzio. Le nuove risorse, molto probabilmente, saranno ricavate con l’ingresso di soci privati nel Consorzio che gestisce sette farmacie comunali. I soci del Cofaser, infatti, Il Comune di Sarno e Il Comune di Mercato San Severino, hanno dato già il via libera a questa ipotesi con l’approvazione delle rispettive delibere di giunta. Assente alla riunione, oltre alla Uil Fp, vi era la Cgil Fp. Quest’ultima sigla sindacale, con il segretario provinciale Alfonso Rianna ha spiegato le ragioni della mancata partecipazione all'incontro nella sede legale del Cofaser. “Riteniamo totalmente discriminanti i metodi adoperati dalla governance del Cofaser- ha esordito Rianna- A questa convocazione si è arrivati in maniera irregolare, perché è in corso uno stato di agitazione sindacale e vi è stata una comunicazione del Prefetto di Salerno. Noi, pertanto, ci incontreremo con il Cofaser solo con il Prefetto. Non ci stiamo più a certi giochi. Ai lavoratori non è concessa la turnazione prevista e non viene applicato il contratto di secondo livello. Tra le altre cose- continua Rianna- Per il Consorzio non esiste informazione sindacale. Tutti gli atti dovrebbero essere trasmessi ai sindacati e vogliamo sapere a cosa vanno incontro i dipendenti delle farmacie e la loro proprietà. Alla luce di ciò, aspettiamo che vi sia la convocazione di un tavolo prefettizio” ha concluso. Intanto, i manager del Cofaser continuano le trattative con i creditori, nella fattispecie le società Guacci e Sofarmamorra, operatrici della distribuzione di farmaceutica che da sole rappresentavano il 65 percento dei creditori. L’ingresso nel Consorzio di capitali privati permetterebbe ai creditori di trovare un accordo per evitare il default finanziario. Resta, però, da modificare lo Statuto del Consorzio per completare l’iter.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2