Stampa questa pagina

Trump affonda l'ambasciatore britannico, Darroch si dimette

11 Luglio 2019 Author :  

L'ambasciatore britannico negli Usa, Kim Darroch, ha annunciato le dimissioni dall'incarico e dalla carriera diplomatica, sullo sfondo della polemica innescata dalla rivelazione sui media di alcune sue note private indirizzate al governo di Londra critiche nei confronti del presidente Donald Trump e della sua amministrazione. Il passo indietro è stato confermato dal Foreign Office. Theresa May ha rivendicato nel Question Time del mercoledì alla Camera dei Comuni "il pieno sostegno" dato dal suo governo all'ambasciatore britannico a Washington, dimessosi oggi dopo la querelle con Donald Trump. "Sir Kim ha servito il Regno Unito per tutta la vita e abbiamo un enorme debito" di riconoscenza con lui, ha detto la premier Tory uscente, insistendo che i governi dipendono anche dal "consiglio franco" degli alti funzionari. Il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn ha da parte sua definito "ingiuste" le dimissioni di Darroch, che secondo gli indipendentisti scozzesi dell'Snp è stato di fatto "forzato" a lasciare sotto gli attacchi di Trump anche dalla mancata difesa del probabile futuro premier Boris Johnson.