Cava dé Tirreni. Servalli: "Bruciare sterpaglie è un reato"

08 Agosto 2020 Author :  
Chiunque brucia sterpaglie nel proprio fondo, giardino o appezzamento di terreno, incorre in reati penali che sono perseguiti per legge, oltre a commettere un atto contro la salute pubblica a causa dei fumi nocivi e potenzialmente cancerogeni. “Mi appello – afferma il sindaco Vincenzo Servalli – alla sensibilità di quanti hanno ancora questo antico retaggio di pulire i propri terreni incendiando le sterpaglie, affinché evitino questi comportamenti che sono illegali e creano danni e disagi a quanti si trovano nelle vicinanze. La Polizia municipale sarà particolarmente attenta a reprimere questo fenomeno che, a volte, per le condizioni meteo, addirittura avvolge grandi estensioni del territorio comunale, e questo non è assolutamente tollerabile” Per contrastare questa cattiva abitudine sono state allertate tutte le Forze dell’Ordine, il Corpo Forestale, gli Ispettori Ambientali e la Protezione Civile, con la predisposizione di verifiche a tappeto, anche con i più innovativi e moderni sistemi tecnologici di avvistamento. E’ bene evidenziare che le sterpaglie e il fogliame potrebbero essere benissimo sotterrati nei campi ed usato come ottimo concime naturale, oppure, possono essere, con le previste modalità, conferite presso le isole ecologiche della Metellia Servizi.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2