Scafati. "Alfonso Gallo morì per un sospetto caso di malasanità": interrogazione parlamentare dei 5 stelle

06 Settembre 2017 Author :  

Morte di Alfonso Gallo, sospetto caso di malasanità a Scafati: la parlamentare del movimento 5 stelle Tatiana Basilio e la collega Marialucia Orefice scrivono al Ministro della salute “per sapere – premesso che nella serata del 3 luglio 2017 presso la città di Scafati nella provincia di Salerno, viene constatato il decesso del signor Alfonso Gallo dall'ambulanza del 118 accorsa su chiamata dei famigliari, secondo le ricostruzioni apparse sui giornali, già verso le ore 18,30 del medesimo giorno, a seguito di un malessere, una équipe medica del 118, recatasi nel domicilio del signor Gallo per una prima visita, non riscontrava particolari problematiche mediche. Il signor Gallo aveva fatto presente alla stessa équipe medica di essere affetto da una patologia denominata valvulopatia mitralica che, negli anni precedenti, aveva comportato anche un intervento chirurgico al cuore – si legge nell'interrogazione - Successivamente, al primo controllo effettuato dalla équipe medica del 118, il signor Gallo continuava ad accusare forti disturbi e malesseri, tali da sollecitare una nuovo intervento del 118. Tale nuovo intervento del 118 constatava la gravità della condizione sanitaria del signor Gallo e, a seguito di ulteriore aggravamento, procedeva ad effettuare un massaggio cardiaco di rianimazione, dopo il quale purtroppo, come sottolineato in precedenza, seguiva la constatazione del decesso”. La morte di Gallo, attivista appena 55enne del movimento 5 stelle locale, è stata uno shock per tutta la città. Sul caso, i familiari del signor Gallo hanno presentato denuncia ai carabinieri della locale tenenza ipotizzando la non adeguatezza delle cure ricevute dal personale sanitario del 118: “A seguito di tale denuncia la salma del signor Gallo è stata posta sotto sequestro ed è a disposizione della magistratura per essere sottoposta ad autopsia – spiegano Basilio e Orefice - I fatti riportati, se confermati, potrebbero fare ipotizzare un clamoroso caso di malasanità. Chiediamo di quali elementi disponga il Governo in relazione a quanto esposto in premessa e quali iniziative, per quanto di competenza, intenda assumere al riguardo; se non ritenga di dover avviare, anche per il tramite del commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dai disavanzi sanitari, una verifica sulle reali condizioni operative del servizio di emergenza medica mettendo in atto ogni iniziativa di competenza affinché il diritto alla salute e i livelli essenziali d'assistenza siano sempre e comunque garantiti” concludono le due cittadine 5 stelle al Parlamento.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2