×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 88

Area Archeologica Atripalda

22 Ottobre 2014 Author :  

L’attuale centro di Atripalda sorse nel IX secolo intorno allo Specus Martyrum, cimitero cristiano della città romana di Abellinum, fondata da Silla nell’80 a.C. Dell’antica città, che sorgeva nell’area compresa oggi tra la stazione di Avellino e il cimitero di Atripalda romana sono visibili tratti della cinta muraria, dell’acquedotto e di un’imponente domus. Le più antiche testimonianze di una prima frequentazione del sito risalgono all’età del bronzo, mentre un vero e proprio insediamento più stabile si ebbe intorno al IV-III sec. a.C. A questo periodo risale il tratto più antico della cinta muraria in opus quadratum. Il Definitivo assetto urbanistico si definisce solo alla fine dell’età repubblicana, nel I sec. a.C., quando vengono costruite le mura, lunghe 2 km, gli edifici del foro e della domus del tipo ad atrio e peristilio, che copre una superficie di 450 mq. La zona intorno all’atrio comprendeva ambienti di servizio, mentre quella intorno al peristilio ambienti di soggiorno e di rappresentanza, con una sala con una decorazione del III e del IV stile. Costruita in età repubblicana, la dimora ebbe diverse fasi edilizie, dall’età repubblicana ad epoca flavia (fine del I sec. d.C.).

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2