SalvatoreAnnunziata

728x90

Il ministro Speranza visita l'ospedale di Eboli

20 Dicembre 2019 Author :  

Visita all'ospedale di Eboli per il ministro della Salute, Roberto Speranza. Il rappresentante di Governo e' arrivato questa mattina al "Maria Santissima Addolorata" alle 9.40 e si e' intrattenuto per oltre un'ora. Ad accoglierlo c'erano, tra gli altri, il direttore sanitario dell'ospedale, Mario Minervini, il direttore generale dell'Asl Salerno, Mario Iervolino, il sindaco di Eboli, Massimo Cariello e il deputato di Liberi e Uguali, Federico Conte che lo hanno accompagnato nel tour tra i reparti. Il ministro della Salute, dopo aver ricevuto informazioni sull'attivita' della Cardiologia Interventistica, ha visitato il reparto di Oculistica dove ha avuto anche un breve incontro con un paziente. I vertici della struttura ospedaliera, poi, hanno accompagnato Speranza nell'area di cantiere dove sorgera' il nuovo reparto di Cardiologia. A seguire tappa in Nefrologia e Dialisi prima di spostarsi nella palazzina della direzione sanitaria per un incontro con il personale, al quale ha garantito l'impegno del Governo per fronteggiare le criticita' che riguardano il comparto sanitario. "L'impressione e' positiva. C'e' una realta' importante con alcune eccellenze, con la necessita' che, naturalmente, c'e' sempre di continuare ad investire", ha spiegato a margine il ministro Speranza. "Io credo molto che dobbiamo rafforzare i nostri territori. La salute va difesa dappertutto, va difesa nelle grandi citta', va difesa nelle metropolitane, ma va difesa anche nelle aree piu' interne, nei territori". Per il rappresentante di Governo "in questi posti e' ancora piu' importante offrire servizi di qualita'. Quando questo avviene - e qui avviene sicuramente - si fa una cosa utile e positiva ai cittadini, si rispetta l'articolo 32 della nostra Costituzione e si creano condizioni per il sostanziale rispetto del diritto alla salute che e' un diritto fondamentale", ha concluso Speranza.

Speranza, per sanita' piu' risorse e nuove regole

"Con questa manovra di bilancio ci sono piu' risorse e abbiamo cambiato in modo significativo anche le regole". Cosi' il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine di una visita effettuata questa mattina all'ospedale di Eboli (Salerno) dove i vertici della struttura gli hanno esposto le criticita' legate alle carenze di personale. "Il numero di euro di risorse concrete che le regioni potranno spendere per assumere personale, dal 2019 al 2020, nella quota aggiuntiva sale di sei volte, quindi c'e' un passo avanti molto, molto significativo", ha ribadito Speranza, evidenziando le misure contenute nella Manovra in materia di sanita'. "Autorizziamo le regioni a scorrere le graduatorie sugli idonei. Autorizziamo con un'estensione dei criteri della legge Madia al 31 dicembre 2019 a stabilizzare una platea molto significativa di precari e diamo la possibilita' finalmente alle regioni, alle aziende sanitarie, alle aziende ospedaliere di ricominciare a investire", ha spiegato. Per il ministro della Salute si tratta di "un fatto importante" e che testimonia che "ci stiamo muovendo nella direzione giusta". Speranza ha sottolineato che "nessuno ha la bacchetta magica", ribadendo pero' che a suo parere "la politica debba essere sempre serieta', sobrieta', nessuno pensa di poter fare i miracoli, ci sono tante questioni. Ma il nostro servizio sanitario nazionale e' una pietra preziosa e dobbiamo difendere con tutte le energie che abbiamo".

Importante fine commissariamento sanità in Campania

La fuoriuscita della Campania dal commissariamento della sanita' e' "notizia importante", in quanto "noi dobbiamo lavorare affinche' meno regioni possibili siano commissariate". Aspetto evidenziato dal responsabile del dicastero della Salute a margine di un sopralluogo all'ospedale di EBOLI (Salerno). "Quando una regione e' commissariata e' perche' purtroppo i livelli essenziali di assistenza non sono rispettati. Quando una regione esce dal commissariamento c'e' una buona notizia perche' significa che i livelli essenziali di assistenza sono saliti, e quindi questo e' un fatto positivo". Speranza ha spiegato anche che "nel patto per la salute proviamo anche a porre le condizioni per ripensare l'istituto del commissariamento. Noi dobbiamo lavorare perche' ci sia un pieno protagonismo dei territori e perche' dai territori possa arrivare una risposta ai problemi reali delle persone. Le regioni sono in grado di valutare perche' hanno una vicinanza quotidiana, quindi noi lavoriamo in questa direzione". Per il ministro della Salute "il fatto che la Campania abbia migliorato in maniera significativa i propri numeri rispetto ai livelli essenziali di assistenza penso che sia un fatto positivo da guardare con grande attenzione".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2