Salerno. Piano da 43 milioni per delocalizzare le Fonderie Pisano

05 Luglio 2016 Author :  

Dopo la convalida del sequestro emessa dal Gip del tribunale di Salerno il futuro delle Fonderie Pisano è incerto. Intanto ieri, presso la sede del Ministero per lo Sviluppo Economico, a Roma, si è svolto un incontro tra sigle sindacali, dirigenti ministeriali ed esponenti istituzionali, nel corso del quale è stato illustrato il progetto del nuovo stabilimento che la famiglia Pisano intende realizzare nell’ambito del processo di delocalizzazione dell’impianto ubicato in Via dei Greci nel quartiere Fratte di Salerno.

L’investimento complessivo ammonta ad oltre 43 milioni di euro e si articola in macro-voci del piano di investimenti messo a punto dall’azienda sulla base di preventivi già richiesti e sviluppati. Ma ecco i dettagli: 3 milioni di euro per l’acquisto del terreno dove sarà costruito il nuovo stabilimento; 7,3 milioni di euro per l’infrastrutturazione del sito (capannoni, palazzina operai e palazzina uffici); 9 milioni di euro per forni e cubilotto; 14 milioni di euro per impianti Hws; 1 milione di euro per reparto/resina; 4,5 milioni di euro per reti di servizi e altra impiantistica; 2,5 milioni di euro per oneri di delocalizzazione; 2 milioni di euro per oneri tecnici.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2