Scafati/Agro. Piano di zona, l'Antimafia spulcia assunzioni e incarichi

12 Agosto 2016 Author :  

Incarichi e consulenze: l'attenzione dell'antimafia si sposta il piano di zona e su tutte le procedure sia di affidamento diretto ma anche sul tutte le assunzioni e incarichi dati attraverso agenzie interinale oppure concorso. Ci sarebbe infatti un nome scomodo tra questi, oltre alla paventata assunzione di Andrea Ridosso, confessata da Alfonso Loreto al pm della Dda Vincenzo Montemurro ma negata a spada tratta dal sindaco Pasquale Aliberti (presidente del Piano di zona).


In queste calde giornate d'agosto gli uomini dell'antimafia non si fermano e stanno cercando prove rispetto alla tesi del pm che sta effettuando dei riscontri rispetto alle dichiarazioni del pentito Alfonso Loreto. Gli inquirenti stanno passando al setaccio tutte le carte acquisite nel corso degli ultimi anni rispetto all'attività del Piano di Zona che in diverse occasioni era finito sotto il fuoco politico con delle accuse anche infamanti rispetto al presunti concorsi truccati ed assunzioni clientelari.


Si tratta di accuse che per ora non trovano ancora una conferma accertata ma l'indagine è tutt'altro che chiusa. Proprio in questi giorni ci potrebbero essere delle importanti novità in questo senso grazie ad un nome che verso tra quelli assunti nell'ultimo periodo all'ambito S1 prima dello spacchettamento previsto dalla legge.