Salerno. Sgozzò il rivale in amore: condannato a 30 anni

31 Marzo 2018 Author :  

Condannato a 30 anni di reclusione il 26enne italo-tunisino Mrabet Nezar responsabile della morte del 20enne Marco Borrelli. La sentenza è stata emessa ieri dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania Lombardi, dinanzi al quale il giovane imputato è comparso per essere giudicato con il rito dell’abbreviato che gli ha consentito di usufruire di uno sconto di pena di un terzo. Il pubblico ministero, al termine della requisitoria aveva chiesto il massimo della pena per l’italo algerino difeso da Antonio Mondelli.

"Giustizia è fatta"

La famiglia della vittima si è costituita parte civile: il papà, la mamma e il fratello di Marco Borrelli, quando il giudice Maria Lamberti ha letto la sentenza di condanna per l’assassino del loro congiunto, hanno ringraziato i propri legali e tra le lacrime hanno affermato: «Giustizia è fatta». Quello di Marco Borrelli non fu un delitto d’impeto, ma a sfondo passionale. La tragedia si consumò il 6 aprile dello scorso anno. Era il pomeriggio del 7 aprile scorso quando il corpo senza vita di Marco Borrelli fu ritrovato in zona isolata, nel pressi del Parco Le Ginestre. La morte risaliva al giorno precedente.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2