Valle dell'Irno/Castel San Giorgio/Siano. Operazione antidroga: 9 arresti. I nomi

02 Aprile 2019 Author :  

 Nella mattinata odierna, in Mercato San Severino, Castel San Giorgio, Fisciano e Siano, personale della Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino ha eseguito un’ordinanza cautelare personale emessa dal GIP su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di nove indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina e cocaina”, commessi in Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Siano. Le indagini, avviate nell’ottobre 2018 e condotte dal NORM della Compagnia di Mercato San Severino, hanno consentito di disarticolare un importante, ben congegnato e radicato meccanismo criminale dedito allo smercio di droga. Le attività investigative hanno consentito di documentare le responsabilità degli indagati in ordine a numerosi episodi di spaccio di cocaina ed eroina, approvvigionate nell’hinterland napoletano e smerciate nei comuni di Mercato San Seveirno, Castel San Giorgio e Siano. Le misure cautelari odierne si aggiungono agli arresti operati dalla P.G. in flagranza di reato nei confronti di 6 corrieri sorpresi nell’atto di trasportare la sostanza stupefacente suddivisa in involucri sigillati, composti da grammi 50 di cocaina e grammi 110 di eroina. Numerosi assuntori sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa.

I fatti e i nomi degli arrestati 

Erano giovani ed incensurati a gestire alcune piazze di spaccio di droga nel Salernitano. Si rifornivano di eroina e cocaina inviando propri corrieri nel Napoletano e spacciavano a Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Siano. In un' operazione condotta all' alba di oggi i Carabinieri hanno arrestato quattro persone, altre due hanno ottenuto i domiciliari, mentre a tre indagati e' stato notificato un divieto di dimora in provincia di Salerno. Le accuse per Giuliano D' Andrea, Luigi Rainone, Luciano Scafuro e Paolo Rescigno sono di concorso in detenzione e spaccio di droga. Ai domiciliari sono finiti Emilio Ceruso e Guerino Amabile. Per Francesco Rescigno, Giovanni Iannone e Giuseppe Di Giovanni il gip del Tribunale di Salerno - su richiesta della Procura di Nocera Inferiore - ha disposto il divieto di dimora nel Salernitano. Giuliano D'Andrea, 29 anni, insospettabile incensurato, gestiva la piazza di Mercato San Severino facendo utilizzare ai suoi "pusher" un cellulare che dovevano passarsi quando iniziavano "il turno" di mattina o pomeriggio. Il 21enne Paolo Rescigno, invece, gestiva quella di Siano, utilizzando come base la casa del fratello Francesco. Le indagini - avviate nell'ottobre 2018 e condotte dalla Compagnia di Mercato San Severino - hanno consentito ai militari di documentare le responsabilita' degli indagati in merito a numerosi episodi di spaccio di cocaina ed eroina. Le misure cautelari di oggi si aggiungono agli arresti operati in flagranza di sei corrieri sorpresi mentre trasportavano la droga suddivisa in involucri sigillati, composti da 50 grammi di cocaina e 110 grammi di eroina. Numerosi assuntori di droga sono stati segnalati all' Autorita' Amministrativa.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2