×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/puntoagronews.it/www/images/Sim

×

Notice

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/Sim

Scafati: scarichi anomali in via S. Antonio, la denuncia

02 Marzo 2016 Author :  

Scafati in movimento denuncia scarichi anomali e sospetti proprio a ridosso di una discarica autorizzata in città. In una nota i pentastellati sottolineano:" Sabato scorso durante uno dei nostri consueti giri settimanali a salvaguardia della nostra città, nella zona Cappella area PIP in via Sant'Antonio Abate, ci siamo imbattuti in una situazione davvero preoccupante . Siamo giunti nei pressi del sito di stoccaggio della Helios e abbiamo notato che dell'acqua fuoriusciva da due tombini. L'acqua usciva copiosa, era tutto molto strano, soprattutto accadeva durante una giornata piena di sole. Ci siamo guardati attorno e abbiamo notato che in un terreno di fronte si intravedeva una conduttura che scaricava in un canale, gli abitanti della zona lo chiamano Fosso del mulino. Ci siamo incamminati e giunti nei pressi del canale abbiamo notato che c'era un tombino che una volta alzato ci ha rappresentato una scena preoccupante, un vero scempio, all'interno abbiamo scoperto la presenza di materiali in plastica, pezzi di polisterolo, materiali triturati, tappi etc. Tutti rifiuti che poco hanno da vedere con gli scarichi civili . Guardandoci attorno c'era un contadino e abbiamo chiesto delucidazioni e abbiamo appreso che è uno scolo autorizzato per l'acqua piovana proveniente in gran parte dall'azienda di smaltimento dei rifiuti abatese come la si voglia chiamare. A questo punto abbiamo deciso che in settimana ci recheremo al consorzio di bonifica per segnalare la necessità di un controllo allo scarico, informeremo anche l'Arpac e tutti gli enti preposti ai dovuti controlli, amministrazione comunale compresa - spiegano gli attivisti di Scafati in movimento -
Ci chiediamo a questo punto, andando oltre la dovuta segnalazione per quanto abbiamo notato, che fine ha fatto il piano di insediamento produttivo previsto in zona . Quali prospettive ci sono per il futuro di questa bellissima periferia di Scafati che rischia sempre più di diventare un mega sito di stoccaggio. Perdendo cosi ogni speranza di diventare un'area appetibile dal punto di vista imprenditoriale. Molti sottovalutano i rischi di inquinamento a cui è sottoposta questa zona . D'altro canto la politica si distrae dal preservare dagli scempi questa bellissima area.
A Scafati ormai quasi tutta la politica fa il classico gioco del non vedo non sento non parlo in questo caso anche non sapevo . Oltre al silenzio del Sindaco, non riusciamo a capire perché il Partito Democratico resti in silenzio su un tema di igiene ambientale e di vivibilità del territorio che dovrebbe stare a cuore a tutti. Il diritto e la sicurezza per salute dovrebbero essere le priorità di tutti gli attori della vita pubblica. L'azienda Helios si amplia e nessuno del PD batte ciglio e questo ci dà da pensare. L'area PIP diventa una mega discarica dove ovviamente è a buon ragione nessun imprenditore vorrà investire per la presenza di un sito di stoccaggio che si amplia sempre di più. Il silenzio del Partito Democratico, che tanto dice di battersi per la legalità, per la trasparenza, per la salute dei cittadini e una ripresa del pip, sembra una palese presa in giro, una grande mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini. Quali i motivi del silenzio ? Distrazione ? Sicuri di sbagliarci attendiamo che batti un colpo sul rischio che Scafati diventi la pattumiera della Campania".

 

{gallery}Sim{/gallery}

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2