Medici infuriati. "Stabilizzazione dei precari e turn over oppure lo sciopero continuerà"

17 Febbraio 2016 Author :  

Manca un mese allo sciopero nazionale indetto per il prossimo 17 e 18 marzo dai medici di tutte le sigle sindacali, da quelli di medicina generale ai pediatri, dai chirurghi agli anestesisti, solo per citarne alcuni. Dopo quella, partecipatissima, del 16 dicembre 2015, la nuova astensione dal lavoro raddoppierà la durata, da 24 a 48 ore e, insieme, i possibili disagi. Ma l'incontro previsto giovedì tra l'intersindacale e il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sarà determinante per capire se la vertenza sanità potrà o meno trovare una via d'uscita alternativa. Contratto collettivo nazionale bloccato da 7 anni, sblocco del turn over, rispetto degli standard sulle risorse umane, stabilizzazione dei precari, sottofinanziamento della sanità restano i principali temi all'ordine del giorno insieme ai problemi derivanti dall'applicazione del decreto 'taglia-esami' sull'appropriatezza prescrittiva. "Al di là delle richieste specifiche - commenta all'Ansa Giacomo Milillo, segretario della Federazione de Medici di Medicina Generale (Fimmg) - sono tutti sintomi di scoordinamento e decadimento del Servizio Sanitario Nazionale. La sensazione è una tendenza all'americanizzazione del sistema, con il passaggio di mano dal pubblico alle assicurazioni private. Il nostro obiettivo è avere una risposta coerente sul futuro della sanità pubblica. Dalla formazione e alla programmazione, le decisioni dovrebbero essere prese in forma coerente. Assistiamo, invece, a decisione estemporanee". Le risposte, dichiara Biagio Papotto, segretario generale Cisl Medici, "le vogliamo dal Governo. Chiederemo al ministro di farsi portavoce con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi". "Ci aspettiamo - prosegue - che dopo la Buona Scuola inizi a parlare di Buona Sanità. Se ci sarà la giusta apertura siamo pronti al confronto e l'intersindacale potrebbe anche decidere di rinunciare ad incrociare le braccia". Intanto, per far conoscere i motivi della protesta, i medici scenderanno in piazza con una manifestazione, sabato 20 febbraio a Napoli. 

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2