Riaprono le scuole, i docenti non sanno dove insegneranno

30 Agosto 2016 Author :  

A due settimane dall'inizio della scuola è ancora caos per i docenti campani. Il 1° settembre gli insegnanti assunti in ruolo prenderanno ufficialmente servizio presso la sede assegnata, ma i problemi sono molteplici. Entro il 31 agosto infatti dunque il giorno prima andranno discusse con l'ufficio scolastico regionale circa 1200 conciliazioni. In verità i ricorsi presentati (la maggior parte della scuola primaria) sono stati circa 5mila (compresi quelli delle scuole secondarie di secondo grado), stando ai dati in possesso della Flc Cgil. Al di là dei numeri, fossero anche superiori, i sindacati prevedono che «circa il 90% sarà ricusato». A questo si aggiunge l'assegnazione della scuola. Molti docenti la maggior parte delle scuole superiori - a tre giorni dall'entrata in servizio non hanno ancora avuto comunicazione della propria destinazione. Non sanno in pratica in quale istituto insegneranno. Probabilmente tra oggi e domani sarà sanato questo gap. Un paradosso non da poco, se si considera che parliamo di docenti trasferiti attraverso la mobilità in altre sedi rispetto alla provincia di appartenenza. Chi al Nord, chi al Centro Italia, chi al Sud. L'algoritmo utilizzato dal Miur per l'assegnazione degli ambiti è stato un mezzo flop. Ci sono casi limite e anomalie palesi. C'è chi ha 200 punti in graduatoria ed è finito in Veneto, mentre chi ne ha 14 è rimasto in Campania. Addirittura qualcuno che ne ha accumulati zero è riuscito a spuntarla rispetto a quei colleghi veterani delle aule scolastiche. Ci sono poi conciliazioni da discutere per quei casi in cui non si è tenuto conto della legge 104. 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2