Scafati. Via altri due componenti della Triade commissariale? Aria di cambi al vertice del Comune

10 Aprile 2018 Author :  

Terremoto a Palazzo Meyer, secondo alcune indiscrezioni andrebbero presto via altri due componenti della commissione straordinaria. L'avvicendamento dell'intera commissione straordinaria, che era già nell'aria con la partenza del prefetto Gerardina Basilicata, sembra concretizzarsi definitivamente in queste ore. Mancherebbe solo l'ufficialità per la partenza del vice prefetto Maria De Angelis, il dirigente di Area tecnica Polito e l'avvicendamento con i loro successori. Ancora non sono chiari i motivi di questo cambio radicale che, in poco più di un mese, interesserà l'intera commissione straordinaria che guida dal 27 gennaio 2017 la città di Scafati dopo lo scioglimento per infiltrazione camorristica che decretò la fine dell'amministrazione Aliberti. Un altro fulmine a ciel sereno per la città di Scafati che aveva accolto il Prefetto Giorgio Manari, come nuovo presidente della Triade Commissariale a Palazzo Meyer dopo la partenza del Prefetto Gerardina Basilicata. A breve potrebbe arrivare il decreto del Presidente della Repubblica per la nomina dei nuovi commissari.

La storia

A breve dunque , a meno di colpi di scena dell'ultima ora, ci dovrebbe essere una Commissione Straordinaria completamente diversa ad un anno dallo scioglimento per camorra dell'amministrazione Aliberti. Sono ancora da chiarire i motivi che porterebbero a questo stravolgimento radicale nella gestione della città. Di certo non saranno i cittadini a beneficiare di questa interruzione di un lavoro iniziato poco più di un anno fa dalla triade, che ricordiamo all'inizio era composta dal prefetto Gerardina Basilicata, dal viceprefetto Maria De Angelis e dal dirigente di Area tecnica Augusto Polito. Anche le nomine e gli incarichi legati alla "gestione Basilicata" potrebbero a breve andare via, anche questo non agevola quel percorso di ripristino della legalità che è il motivo principale per il quale Prefettura e Ministero degli Interni decidino di intervenire in caso di scioglimento di un consiglio comunale comunali a causa delle infiltrazioni camorristiche. Il primo cambio è avvenuto circa un mese fa quando il prefetto Giorgio Manari ha sostituito il prefetto Basilicata alla guida di Scafati. Il prefetto Basilicata nel novembre scorso era stata nominata prefetto a Pescara. Sul doppio ruolo della Basilicata si erano scagliati i grillini che con un'interrogazione parlamentare avevano fatto presente al Ministro degli Interni sia l'inopportunitá del doppio incarico che le criticità della gestione commissariale. La gestione commissariale di certo non sta giovando alla città che vive tra mille difficoltà, spesso sono venuti a mancare anche i più elementari servizi come la pubblica illuminazione o la manutenzione stradale.

La svolta

Adesso, se fosse confermata questa indiscrezione a 4 mesi dalla fine del commissariamento, Scafati si potrebbe ritrovare con una richiesta di proroga del commissariamento per ulteriori sei mesi o, altra ipotesi, è che si vada al voto direttamente ad ottobre 2018. E' bene ricordare che i 18 mesi di commissariamento finiscono il prossimo agosto. Se invece nel caso la commissione dovesse chiedere una proroga si andrà a votare nella prossima tornata urile, quella primaverile del 2019. La scelta se chiedere o meno la proroga è legata anche alla situazione di cassa del comune di Scafati: lo spettro del dissesto è sempre più insistente e con un comune in dissesto, le possibilità e la voglia dei commissari di chiedere una proroga potrebbero scendere di molto. Nel bel mezzo, tra ipotesi e incertezze, c'è una città e una comunità che meritava scelte ben più lungimiranti e stabili .

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2